Blogolandia

Little Big Planet 2 & Sackboy

mer, 26th gennaio, 2011 - Posted by - Commenti disabilitati

Category : 2puntozeropertutti / Blogolandia

Non "scendiamo" al livello del Cavaliere.

mer, 26th gennaio, 2011 - Posted by - Commenti disabilitati

Attenzione a non perdere il senso della misura come sta facendo Berlusconi. Non si pensi che il Cavaliere alzi i toni solamente per difendersi o perchè si senta oramai assediato nel suo bunker, circondato solo dai suoi fedelissimi o dai portaborse. Certo anche questo avrà la sua importanza, ma guai a pensare che Berlusconi sia defintivamente finito, lo dimostrano proprio i sondaggi di questi giorni. Il Pdl perde consensi ma non in maniera così eclatante come ci si potrebbe aspettare. Il perchè è subito detto, Berlusconi e company hanno già iniziato la loro campagna elettorale, basta ascoltare i videomessaggi del Premier , basta sentirlo mentre cerca di convincere gli italiani della sua innocenza in tutto, basta ascoltarlo mentre stringe le file dei suoi elettori. Attenti allora a seguirlo proprio sulla sua strada , attenti a  cadere nel tranello di discutere solo ed unicamante di Ruby, di festini, di sesso, di privacy e di altre squinternate trovate sue o del  Pdl. Guai a pensare che il “regime” possa cadere sotto i colpi degli scandali che offendono la morale e l’etica.  Questo accade negli Stati Uniti e non in Italia, dove si è perso da tempo il significato stesso di etica e di morale pubblica. Silvio Berlusconi non attacca nuovamente tutti, i media, i magistrati, i giornalisti, Fini, solo per difendersi. Lo fa perchè di fatto ha dato inizio ad una campagna elettorale che sarà sicuramente durissima. E lui naturalmente la conduce a suo modo, come ne ha capace, come ha sempre funzionato, come più gli si addice. E per ora l’opposizione lo sta seguendo a ruota , discutendo sul suo stesso piano. Se lui attacca i magistrati, l’opposizione li difende, se lui parla di vita privata gli altri discutono di morale, se lui parla di libertà individuale , pretendendo con questo di portarla ai limiti della decenza quando gli fa comodo, gli altri sembrano volerla vietare e discutono di etica. Con il bel risultato che per qualcuno Berlusconi è un santo perseguitato e per altri è semplicemente Belzebù in persona. Ma davvero si pensa che per rovesciare Berlusconi possano bastare gli attacchi di Di Pietro e queste argomentazioni  ? Davvero si pensa di poter usare gli stessi metodi del Cavaliere o i suoi atteggiamenti ? Ci si dimentica forse che lui gode di mezzi mediatici spropositati rispetto ai contendenti. Ecco il motivo per cui necessita ritornare a parlare di politica e di programmi. Poi tutti d’accordo , Berlusconi può di certo essere giudicato indegno di ricoprire la carica di Primo Ministro, la sua vita privata può esssere discutibile o scandalosa come può darsi abbia commesso reati importanti di cui dovrà risponderne alla legge. Ma questo non creerà alcuna seria e credibile alternativa al Premier ed ai suoi metodi. Per avere qualche cosa di meglio di Berlusconi bisogna costruirlo, ritornando alla gente, ai cittadini, ai loro problemi, alle loro speranze , e perchè no ai loro sogni. Bisogna ritornare alle cose concrete , al paese reale che non vive di  talk show  ma delle difficoltà della vita stessa, al paese che paga la crisi, che sconta la cassa integrazione,  il lavoro precario , la disoccupazione, ai giovani senza futuro ed ai vecchi che vivono solo di passato. Ha ragione davvero il Finacial Times , il paese merita di meglio del Cavaliere, merita di meglio di Ruby ,  delle  varie “donnine”, merita di meglio dei loro festini , delle loro sconosciute prestazioni e dei loro sprechi. L’Italia, che chiede il rispetto internazionale è quella che difende le proprie istituzioni e le proprie leggi , è quella fatta di cittadini che sanno di avere dei diritti ma che sono coscienti di avere anche obblighi e dei doveri, è quella che pretende una nuova stagione politica, dei nuovi leader , nuovi progetti e nuovi programmi. Proprio per questo serve un nuovo slancio  per vincere davvero Berlusconi.  Non lo si può fare solo vivendo dei suoi scandali , delle sue tristissime ed indecenti battute , sugli ebrei, sulle donne, sul bunga bunga.  La politica non vive di queste cose e queste non possono essere le scorciatoie per battere davvero Berlusconi , per stanare i tanti italiani onesti, convincere i dubbiosi, gli indecisi, chi non pensa di avere alternative valide o soluzioni praticabili, serve altro davvero per inchiodare tutti gli italiani alle loro responsabilità. Proprio per questo questo non cadiamo nel tranello del Cavaliere, non “scendiamo”  al suo livello ed “alla sua politica”.

Category : 2puntozeropertutti / Blogolandia

Al tempo stesso

mar, 25th gennaio, 2011 - Posted by - Commenti disabilitati

Per puro ‘scherzo’, becco questo nuovo thema per WP.
Molto carino e minimale, forse proprio come lo volevo io.

Category : 2puntozeropertutti / Blogolandia

Non si può vedere

mar, 25th gennaio, 2011 - Posted by - Commenti disabilitati

L’ultimo post rimasto lì, in totale pigrizia, mi ha fatto capire di aver scelto proprio un infografica davvero tremenda.

Category : 2puntozeropertutti / Blogolandia

Berlusconi all’infedele: misura, sobrietà, disciplina e l’onore

mar, 25th gennaio, 2011 - Posted by - Commenti disabilitati

Il Cardinale Bagnasco , a nome dei Vescovi , è intervenuto con parole pesanti sulle note e recenti vicende italiane. Non ha usato mezzi termini, nè perifrasi, e gli accenni e le allusioni sono state evidentissime, per chi le ha volute cogliere. Se un’accusa può essere mossa a Bagnasco  è quella di aver voluto dare un colpo al cerchio e uno alla botta per mostrare una certa equidistanza dai fatti e dai contendenti , o il non aver osato, nel nome della diplomazia, andare fino in fondo denunciando fatti, costumi e vicende con maggior chiarezza e durezza. In ogni caso frasi così esplicite non erano mai state pronunciate dai vescovi italiani. "Nel paese c’è disagio morale" ha detto Bagnasco , "mentre la collettività “guarda sgomenta gli attori della scena pubblica”.  E’ necessario, ripete, il porporato « fermarsi in tempo utile e fare chiarezza in modo sollecito e pacato, e nelle sedi appropriate". Serve, dice ancora  che “Chiunque accetta di assumere un mandato politico deve essere consapevole della misura e della sobrietà, della disciplina e dell’onore che esso comporta, come anche la nostra Costituzione ricorda”.  Ancora una volta quindi il numero uno della Cei, torna a citare l’art. 54 della Costituzione, quello che impone a chi accetta di assumere un mandato politico misura, sobrietà, disciplina e onore. Valori che evidentemente Bagnasco vede non rispettati e sempre più urgenti. Per capire forse in minima parte a che cosa si riferisse Bagnasco parlando di sobrietà e di misura sarebbe bastato ascoltare l’intervento di Berlusconi all’Infedele di Gad Lerner di ieri sera. E’ stata una vera rissa televisiva , con il premier che dopo i saluti di rito ha esordito concitatamente con la frase :  "Sto vedendo una trasmissione disgustosa, con una conduzione spregevole, turpe, ripugnante" siete "disgustosi , un vero postribolo televisivo". Ebbene è proprio anche questo che intendeva Bagnasco quando parlava della misura, della sobrietà , della disciplina e dell’ onore che ogni personaggio pubblico dovrebbe avere.  Lerner a questi principi, come è nel suo stile, si è attenuto.  Berlusconi, che dal vivo si è guadagnato (e meritato) l’appellativo di "cafone", ha dimostrato ancora una volta di essere fuori tono e sopra le righe, più un personaggio da spettacolo e da circo, che uno statista ed un politico. 

Category : 2puntozeropertutti / Blogolandia

C’è ancora chi dice a Berlusoni "tieni duro".

lun, 24th gennaio, 2011 - Posted by - Commenti disabilitati

Che ancora ci sia gente, dopo tutto quello che è accaduto e che si è intercettato, che possa dire seriamente a Berlusconi  "tieni duro" , mi fa semplicemene morire dalle risate.

Category : 2puntozeropertutti / Blogolandia

Il vero orrore è difendere questa immagine dell’Italia.

lun, 24th gennaio, 2011 - Posted by - Commenti disabilitati

Marina Berlusconi in persona scende in campo a difesa del padre. Lo fa criticando Saviano che aveva voluto dedicare ai magistrati di Milano Boccassini , Forno e Sangemano, la laurea honoris causa in Giurisprudenza, attribuitagli dall’Università di Genova. Non si capisce ben quale sia l’orrore che possa avere provato Marina Berlusconi in tutta la faccenda. Forse suscita orrore in un paese sempre più asservito chi ancora compie il proprio lavoro senza guardare in faccia nessuno, forse lo fa la giustizia o solo quella parte di essa, ma allora che giustizia è,  che si interessa del Presidente del Consiglio e delle sue azioni. Forse è vero si inorridisce a volte per interesse e per nulla, quando invece si dovrebbe essere nauseati dei fatti e inorridire davvero per molto altro. Come non essere quindi con Saviano quando proclama che  non "c’è contraddizione nel dedicare una laurea in Giurisprudenza a chi attraverso il diritto cerca di trovare spiegazioni a ciò che sta accadendo nel nostro Paese".  Quando dichiara che avrebbe preferito e di molto "che la parola "orrore" fosse stata spesa per tutti quegli episodi di corruzione e di criminalità che da anni avvengono in questo paese, dalla strage di Castelvolturno sino alla conquista della ‘ndrine di molti affari in Lombardia. Ma verso questi episodi è stato scelto invece il silenzio.Che fa davvero "orrore chi sta colpevolmente e coscientemente cercando di delegittimare e isolare coloro che in questi anni hanno contrastato più di ogni altro le mafie. Accusarli, isolari, delegittimarli, minacciare punizioni significa inevitabilmente indebolire la forza della magistratura in Italia, vuol dire togliere terreno al diritto e favorire le mafie".  E’ questo il vero orrore che provano ancora tanti italiani onesti. Questi avrebbero di certo preferito , in questo caso, almeno il silenzio della figlia del Premier, lo avrebbero almeno capito. Forse avrebbero gradito avesse manifestato magari il suo personale "orrorre" per tutto il resto che è accaduto, che invece è passato nel silenzio generale, lasciandola del tutto indifferente, almeno in apparenza. Agli Italiani è proprio e anche questo atteggiamento che a volte fa davvero orrore e paura.

Category : 2puntozeropertutti / Blogolandia

da via Olgetina arriva lo sfratto, a quando quello da Palazzo Chigi di Berlusconi ?

ven, 21st gennaio, 2011 - Posted by - Commenti disabilitati

Se ancora qualche italiano sembra disposto al perdono o a concedere scusanti, i condomini di via Olgettina sono al contrario inflessibili e non ci pensano due volte quando secondo loro è in discussione il buon nome ed il decoro della loro palazzina . Non hanno atteso i tempi lunghi della giustizia, e nemmeno hanno disquisto sul principio che ognuno è  innocente fino a prova contraria. Forse gli è sembrato che di prove e di intercettazioni ve ne erano di più che sufficienti per un processo con "rito immediato" e detto fatto hanno  già  emesso, nei confronti delle 14 ragazze di via Olgettina 65 , coinvolte nello scandalo che riguarda Ruby e Berlusconi , una sentenza di sfratto. Nulla da eccepire credo, visto che ognuno tiene al buon nome ed al decoro del suo paese, della casa o del palazzo, sopratutto quando li amministrano.  E’ un vero peccato al contrario che Bossi e la Lega , sostenitori indefessi del governo e di Berlusconi, ancora non abbiano deciso di sfrattare da Palazzo Chigi il Premier. Forse a loro  la buona reputazione ed il buon nome del Paese interessano molto meno, e per questo sono ancora disponibili a pazientare ed chiudere oramai, come le tre famose scimmiette, sia gli occhi , che le orecchie e la bocca..

Category : 2puntozeropertutti / Blogolandia

Essere cristiani

ven, 21st gennaio, 2011 - Posted by - Commenti disabilitati

 Essere cristiani

Essere cristiani, secondo i maggiori esponenti di Comunione e Liberazione, è una priorità.

Da quando hanno abbracciato la politica attiva, sembra che questa priorità si confonda col PROFITTO, purtroppo, a scapito del SERVIZIO che resta e resterà sempre uno dei principali valori dell’essere cristiano.

La propensione al servizio gratuito nei confronti degli ultimi resterà sempre il valore di riferimento a cui, come cristiano mi riconoscerò. Tutto il resto, è bieco opportunismo che con la dottrina cristiana non ha nulla a che vedere.

Category : 2puntozeropertutti / Blogolandia

Social Sharing – January 20th

gio, 20th gennaio, 2011 - Posted by - Commenti disabilitati

Social Sharing è la condivisione settimanale di catepol.

Questo post viene pubblicato sul blog automaticamente a fine settimana. Contiene link a post e articoli interessanti di cui consiglio la lettura. Contiene inoltre traccia delle condivisioni di catepol su vari social network. Enjoy!

In questi giorni ho condiviso sui vari social network (Google Reader, Meemi, Youtube, Slideshare, Flickr, Facebook, Twitpic, Posterous & co.):

googlereader (feed #9)
googlereader (feed #9)
googlereader (feed #9)
googlereader (feed #9)
googlereader (feed #9)
generic (feed #13)
What to Do When You Find Something Cool on the Internet: A Flowchart
googlereader (feed #9)
blog (feed #1)
Noooooo, il computer non si usa così…
googlereader (feed #9)
catepol shared Se sbaglio modificami.
googlereader (feed #9)
googlereader (feed #9)
googlereader (feed #9)
googlereader (feed #9)
generic (feed #13)
How children are born these days
googlereader (feed #9)
blog (feed #1)
Dropbox: 1GB in più con il Dropquest (soluzioni)
googlereader (feed #9)
googlereader (feed #9)
googlereader (feed #9)
googlereader (feed #9)
googlereader (feed #9)
googlereader (feed #9)
googlereader (feed #9)
googlereader (feed #9)
googlereader (feed #9)
googlereader (feed #9)
googlereader (feed #9)
googlereader (feed #9)
googlereader (feed #9)
googlereader (feed #9)
catepol shared intima socialità.
googlereader (feed #9)
generic (feed #13)
catepol shared Alla lettera….
Alla lettera...
generic (feed #13)
catepol shared Indovina chi?.
Indovina chi?
googlereader (feed #9)
catepol shared Stranieri a casa nostra.
googlereader (feed #9)
generic (feed #13)
catepol shared jobs….
jobs...
googlereader (feed #9)

– Post originale pubblicato da Caterina Policaro su: Social Sharing – January 20thCatepol 3.0

Catepol 3.0 by Catepol is licensed under a Creative Commons Attribution-Noncommercial-Share Alike 2.5 Italy License.
Necessario il consenso per la pubblicazione dell’intero post altrove.–

Category : 2puntozeropertutti / Blogolandia

Aprite un ambasciata su Facebook

gio, 20th gennaio, 2011 - Posted by - Commenti disabilitati

 Aprite un ambasciata su Facebook

Stamane l’amico Claudio Forghieri ha tenuto una bellissima lezione su “Socialnetwork e PA”. Tra poco la versione che ha prodotto per noi di Regione Veneto, verrà pubblicata sul suo Slideshare: http://www.slideshare.net/claudioforghieri

Sono rimasto molto affascinato da una concetto che è molto legato all’attività seminariale che stiamo svolgendo assieme sui siti web delle pubbliche amministrazioni. Claudio, riferendosi al tema della ridondanza di contenuti e, soprattutto alla scarsità di budget, ha invitato i comuni più piccoli (credo siano la maggioranza dei comuni italiani) a non investire sul sito web.
Infatti è accertato che per i piccoli comuni il sito web è una spesa che non garantisce nessun ritorno sull’investimento e come presenza è molto discutibile, soprattutto se non eroga servizi di sportello digitale che, nella maggior parte dei casi sono erogati da Enti superiori.

Dunque, per pubblicare la foto del sindaco, gli orari di apertura degli uffici, gli indirizzi di email istituzionali e altre informazioni, Claudio ha proposto di “APRIRSI UN AMBASCIATA SU FACEBOOK

Mi piace molto questa visione e mi trova del tutto d’accordo. Certo, se Facebook chiude o se entra in guerra con un altro social network, si può sempre ritirare l’ambasciatore e il corpo diplomatico e spostarsi da un altra parte. Beta perpetua, è un must!

Category : 2puntozeropertutti / Blogolandia

Sarà anche vero che la crisi è superata…..

gio, 20th gennaio, 2011 - Posted by - Commenti disabilitati

Sarà anche vero che la crisi economica è oramai alle noste spalle e che l’Italia l’ha superata molto meglio di altri paesi,  ma sarebbe da veri irresponsabili trascurare gli avvisi e gli avvertimenti della Banca Centrale Europea , che in una sua dichiarazione sottolinea come " La crisi del debito sia tutt’altro che archiviata e come , a  dicembre ed agli inizi di gennaio , le «tensioni» sul debito sovrano si sono manifestate «anche in Italia, Spagna e Belgio». 

Forse sarebbe meglio  affrontare questi seri problemi piuttosto che dedicare ogni forza e risorsa del Parlamento nell’ inseguire gli scandali veri o presunti del Premier e le sue implicazioni con la giustizia.

Category : 2puntozeropertutti / Blogolandia

Solo alcune differenze tra le due conferenze , quella di Obama e quella di Berlusconi.

gio, 20th gennaio, 2011 - Posted by - Commenti disabilitati

Ieri Obama ha tenuto una conferenza stampa con il Presidente Cinese Hu Jintao. Nella stessa giornata anche Berlusconi ha trsamesso al paese un videomessaggio. Il primo ha parlato di commercio mondiale, della crisi economica e di scambi commerciali senza , tra l’altro, tralasciare gli importanti temi della giustizia sociale, della libertà e dei diritti civili.  Anche il Presidente del Consiglio Italiano ha parlato ieri ai suoi cittadini. Lo ha fatto per cica 20 minuti , per minacciare e disconoscere , non solo i giudici ma anche la giustizia e per darci la sua , per nulla convincente,  versione sul caso Ruby.  Come si vede sono notevoli le differenze tra i due Presidenti, così come lo sono le idee , i problemi ed i concetti espressi nella conferenza dell’uno e nel videomessaggio dell’altro. Ma diverso è anche il rispetto che danno e riconoscono a se stessi, al proprio ruolo, ai rispettivi paesi ed ai propri cittadini. Non si tratta di riconoscere, qui ed in questi aspetti, solo le differenze individuali e personali tra i due personaggi, ma di osservare e notare come diversa sia anche la mentalità e la concezione stessa che si ha del potere pubblico nei due popoli . In America un politico è ritenuto al servizio del paese, in Italia , un incarico pubblico ed i voti ricevuti, trasmettono sempre l’idea e la convinzione che lo stato debba essere al servizio ed a disposizione dell’eletto. Inutile certo, forse sciocco e anche retorico ripeterlo, ma un Presidente come Berlusconi , fosse vissuto in America probabilmente non sarebbe mai stato eletto. Ma se anche lo fosse stato , per gli scandali che lo vedono coinvolto, per la pesantezza stesse delle accuse che gli vengono mosse, se non avesse deciso da solo di fare un passo indietro, avrebbe sicuramente dovuto dimettersi a furor di popolo.

Category : 2puntozeropertutti / Blogolandia

Onore e disciplina

mer, 19th gennaio, 2011 - Posted by - Commenti disabilitati

 Onore e disciplina

di Salvatore Valerio

Costituzione della Repubbica Italiana

Articolo 54: Tutti i cittadini hanno il dovere di essere fedeli alla Repubblica e di osservarne la Costituzione e le leggi.

I cittadini cui sono affidate funzioni pubbliche hanno il dovere di adempierle con disciplina ed onore, prestando giuramento nei casi stabiliti dalla legge.

una volta a Formia
ho conosciuto un padre costituzionalista
che mi aveva parlato della costituzione italiana
mi aveva detto che la costituzione era stata scritta
con dei principi non dichiaratamente espressi
come delle gemme nascoste nella trama di un vestito
il principale di questi è la “Convivenza”
e tutti i principi espressamente scritti nella costituzione servono 
e sono necessari alla convivenza.
i padri costituzionalisti discutevano animosamente su ogni articolo
ma…, avevano tutti gli occhi lucidi quando immaginavano LA CONVIVENZA.

Category : 2puntozeropertutti / Blogolandia

Sporchi anche dentro

mer, 19th gennaio, 2011 - Posted by - Commenti disabilitati

Ho usato spesso una specie di slogan, di parafrasi, insomma di concetto sintetico per esprimere la differenza fra noi italiani e altre culture occidentali, diciamo più moderne o più progredite.

Questo concetto sintetico,  sicuramente troppo semplicistico, è diretta conseguenza di osservazioni, esperienze e luoghi comuni del tipo:

  • In Svizzera non si buttano le carte per terra
  • In Inghilterra si fa la fila
  • In Francia non ci sono i bidet
  • In Italia si fa l’uso maggiore di prodotti igienici
  • Glli stilisti italiani sono i migliori del mondo

 Insomma: NOI ITALIANI SIAMO PULITI DENTRO MA SPORCHI FUORI

fino a ieri…….

Category : 2puntozeropertutti / Blogolandia

Pantano

mar, 18th gennaio, 2011 - Posted by - Commenti disabilitati

 Pantano

 

Egregio Ministro Renato Brunetta,

Le scrivo per comunicarLe le mie dimissioni da componente della Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l’Integrità delle amministrazioni pubbliche (CiVIT).

Avevo lasciato il mio lavoro in Gran Bretagna come professore universitario e consulente per dare il mio contributo a quella che nel 2009 fa si profilava come un’ambiziosa e storica riforma della Pubblica Amministrazione (PA). Ebbene, dopo un anno, non credo vi siano più i presupposti per continuare.

Sebbene la riforma che porta il Suo nome abbia inizialmente conseguito dei risultati positivi, qualche difetto del suo impianto originario e soprattutto i gravi difetti nel modo in cui essa sta essendo attuata rischiano di farla naufragare in una palude di adempimenti burocratici, appesantendo le amministrazioni invece che renderle più efficienti. La mia valutazione attuale, purtroppo, è che i limiti stiano prevalendo sul cambiamento e che i vizi di un sistema da riformare non siano stati affrontati in modo corretto e con l’intensità di energie politiche e di risorse economiche che la sfida richiede.

Performance e valutazione sono le parole chiavi della riforma; ma in nessuna organizzazione la valutazione individuale può dare buoni frutti se non c’è una buona gestione organizzativa. Invece, il consenso ottenuto con la campagna “anti-fannulloni” e la presenza nella legge di riforma di alcuni elementi esageratamente prescrittivi (ad es., la ripartizione dei valutati in fasce definite ex ante) hanno focalizzato l’attenzione di tutti sulla performance individuale. Il pressing sui “fannulloni” ha dato i suoi frutti all’inizio (riduzione dell’assenteismo), ma ha finito anche per deprimere la reputazione e il senso di appartenenza di tanti dipendenti pubblici. E dato che queste sono le leve motivazionali più potenti, sarà dura riuscire a (ri)motivare il personale pubblico a far meglio con l’uso di tornelli, telecamere, bastoni e carote (per altro sparite dopo la recente legge di stabilità).

Per rendere la PA più efficiente e competitiva bisogna risolvere prima problemi a livello organizzativo e di sistema: è qui che la Sua riforma avrebbe potuto fare la differenza, puntando sulla creazione di valore pubblico e sulla valutazione degli impatti dell’azione amministrativa, in un ambiente troppo spesso autoreferenziale. Perché è questo, in ultima istanza, l’interesse principale dei cittadini e delle imprese: la qualità dei servizi che gli vengono resi. Il meccanismo del premio e della sanzione è strumentale a questo obiettivo, mentre è finito per essere (specie la sanzione) il vero fulcro dell’azione. Poi, se la Sua riforma voleva essere di stampo manageriale, allora perché nominare una Commissione prevalentemente composta da giuristi? E in ogni caso, come può una Commissione con 30 persone in organico, senza poteri ispettivi o sanzionatori, spingere a migliorare non solo chi è già incline a farlo, ma anche chi non ne ha alcuna intenzione? Inoltre, se la riforma fosse davvero una priorità, come spiegarsi l’auto-esclusione sia della Presidenza del Consiglio che del Ministero dell’Economia e delle Finanze?

Quanto all’indipendenza della CiVIT, come può esserci indipendenza quando il Governo si riserva ogni potere di determinare nomine, compensi e ambiti di operatività della Commissione stessa, e per di più opera quotidianamente trattando la CiVIT come parte del proprio staff? E lo stesso interrogativo vale per gli Organi Indipendenti di Valutazione recentemente costituiti presso molte amministrazioni.

Con sincero rammarico,
Pietro Micheli

Category : 2puntozeropertutti / Blogolandia

Tripline, la scelta definitiva?

lun, 17th gennaio, 2011 - Posted by - Commenti disabilitati

 Tripline, la scelta definitiva?

 

Chi pratica questo blog sa che mi diletto a raccontare viaggi e a cercare strumenti web per aggregare mappe, foto e percorsi.

Da un po’ di tempo sto testando Tripline che ha dalla sua il grande pregio di interoperare con diversi strumenti che uso spesso nei miei viaggi (Tripit, Foursquare, Twitter, Flickr e Facebook).

E’ un ottimo servizio e davvero molto intuitivo. Se siete a conoscenza di servizi web analoghi, fate un fischio nei commenti, perchè sto cercando la scelta definitiva.

Category : 2puntozeropertutti / Blogolandia

1 GB in più su Dropbox per tutti

dom, 16th gennaio, 2011 - Posted by - Commenti disabilitati

Dropbox, il servizio utilissimo per archiviare, sincronizzare con tutti i device e condividere i nostri file, regala 1GB di spazio in più a chi risolve il Dropquest.

Se non sei ancora registrato, registrati da qui: http://www.dropbox.com

Si comincia da qui https://www.dropbox.com/dropquest2011 e si dovrebbero risolvere e indovinare tutti gli step per guadagnare 1 GB di spazio alla fine del gioco.

Ovviamente si trovano già le soluzioni in rete. Io le ho trovate qui su questo forum, le ho seguite passo passo, ho ottenuto il GB in pochissimo tempo:

http://www.fatwallet.com/forums/hot-deals/1066357/

Immagine 1 1 GB in più su Dropbox per tutti

Ve le riporto:

Step 1 Si comincia da qui: https://www.dropbox.com/dropquest2011

Step 2 https://www.dropbox.com/dropquest2011/D Domanda: 5305404/18681 = ? Risposta: 284

La risposta è cliccare il link successivo: Step 3 http://forums.dropbox.com/topic.php?id=284

cliccare il link in fondo a questa frase “Congrats! You’ve found step 3. It’s dangerous ahead though. Here, take this.

Step 4 http://dl.dropbox.com/u/211024/Step4.zip

Step 5 La password dello zip che scaricherete è password = “huskies”

Sui mac non funziona. Fa nulla, cliccate direttamente sul link successivo. Lo zip non contiene altro che quello.

Step 6 http://www.dropbox.com/dropquest2011/r

Risolvere il puzzle. Soluzione puzzle here.

Step 7 http://www.dropbox.com/dropquest2011/0

Il 3612 numero primo è: 33739

Step 8 https://www.dropbox.com/dropquest2011/p

Step 9 passare direttamente avanti

Step 10 https://www.dropbox.com/dropquest2011/b

E’ un sudoku. Queste di seguito le righe da inserire per completarlo.

OWIREDFSA
DEFAWSIOR
RSAOIFWED
EIDFRASWO
FAOISWDRE
SRWEDOAIF
IOSDFREAW
WFRSAEODI
ADEWOIRFS

Step 11 https://www.dropbox.com/dropquest2011/o

Step 12

Passare direttamente allo step successivo.

Step 13 https://www.dropbox.com/dropquest2011/x

Andare sul forum seguente.

Step 14 http://forums.dropbox.com/topic.php?page=18&id=18#post-9110

Andare sul link successivo. Step 15 http://blog.dropbox.com/?p=18 click sul link della parola Katana-ya

Step 16 http://dl.dropbox.com/u/211024/Step16.zip

Nello zip trovate il link successivo.

Step 17 https://www.dropbox.com/dropquest2011/h Risposta = BAFF1E

Step 18 https://www.dropbox.com/dropquest2011/e Risposta = Drew Houston

Step 19 https://www.dropbox.com/dropquest2011/a

Clicca direttamente il link successivo

Step 20 http://www.dropbox.com/help/206

Step 21 e scarica http://dl.dropbox.com/u/211024/Step21.zip Condividi un nuovo folder dal tuo Dropbox con l’account dropquest@dropbox.com Nomina la cartella: 1F75CC

Step 22 https://www.dropbox.com/votebox/3712/frozen-yogurt

Scrivi Rian Hunter se vuoi, altrimenti vai avanti.

Step 23 clicca https://www.dropbox.com/about

Step 24 Click su Rian Hunter (è il sesto della prima riga di foto)

Step 25 http://dl.dropbox.com/u/211024/rainbowshell.zip

Step 26 Le note del midi file contenuto in questo zip = badcabbage

Step 27 https://www.dropbox.com/dropquest2011/t Risposta = badcabbage

Step 28 https://www.dropbox.com/dropquest2011/s Answer = 1133471056

Step 29 https://www.dropbox.com/dropquest2011/U Risposta = Dr0pbox heaRts U

Step 30 https://www.dropbox.com/dropquest2011/finish_line

Wall of Fame https://www.dropbox.com/dropquest2011/wall_of_fame

Immagine 2 1 GB in più su Dropbox per tutti

Category : 2puntozeropertutti / Blogolandia

Dropbox: 1GB in più con il Dropquest (soluzioni)

dom, 16th gennaio, 2011 - Posted by - Commenti disabilitati

Dropbox, il servizio utilissimo per archiviare, sincronizzare con tutti i device e condividere i nostri file, regala 1GB di spazio in più a chi risolve il Dropquest.

Se non sei ancora registrato, registrati da qui: http://db.tt/Gs0Fn0O

Si comincia da qui https://www.dropbox.com/dropquest2011 e si dovrebbero risolvere e indovinare tutti gli step per guadagnare 1 GB di spazio alla fine del gioco.

Ovviamente si trovano già le soluzioni in rete. Io le ho trovate qui su questo forum, le ho seguite passo passo, ho ottenuto il GB in pochissimo tempo:

http://www.fatwallet.com/forums/hot-deals/1066357/

Ve le riporto:

Step 1
Si comincia da qui: https://www.dropbox.com/dropquest2011

Step 2
https://www.dropbox.com/dropquest2011/D
Domanda: 5305404/18681 = ? Risposta: 284

La risposta è cliccare il link successivo:
Step 3
http://forums.dropbox.com/topic.php?id=284

cliccare il link in fondo a questa frase “Congrats! You’ve found step 3. It’s dangerous ahead though. Here, take this.

Step 4
http://dl.dropbox.com/u/211024/Step4.zip

Step 5
La password dello zip che scaricherete è password = “huskies”

Sui mac non funziona. Fa nulla, cliccate direttamente sul link successivo. Lo zip non contiene altro che quello.

Step 6
http://www.dropbox.com/dropquest2011/r

Risolvere il puzzle.
Soluzione puzzle here.

Step 7
http://www.dropbox.com/dropquest2011/0

Il 3612 numero primo è: 33739

Step 8
https://www.dropbox.com/dropquest2011/p

Step 9
passare direttamente avanti

Step 10
https://www.dropbox.com/dropquest2011/b

E’ un sudoku. Queste di seguito le righe da inserire per completarlo.

OWIREDFSA
DEFAWSIOR
RSAOIFWED
EIDFRASWO
FAOISWDRE
SRWEDOAIF
IOSDFREAW
WFRSAEODI
ADEWOIRFS

Step 11
https://www.dropbox.com/dropquest2011/o

Step 12

Passare direttamente allo step successivo.

Step 13
https://www.dropbox.com/dropquest2011/x

Andare sul forum seguente.

Step 14
http://forums.dropbox.com/topic.php?page=18&id=18#post-9110

Andare sul link successivo.
Step 15
http://blog.dropbox.com/?p=18
click sul link della parola Katana-ya

Step 16
http://dl.dropbox.com/u/211024/Step16.zip

Nello zip trovate il link successivo.

Step 17
https://www.dropbox.com/dropquest2011/h
Risposta = BAFF1E

Step 18
https://www.dropbox.com/dropquest2011/e
Risposta = Drew Houston

Step 19
https://www.dropbox.com/dropquest2011/a

Clicca direttamente il link successivo

Step 20
http://www.dropbox.com/help/206

Step 21
e scarica http://dl.dropbox.com/u/211024/Step21.zip
Condividi un nuovo folder dal tuo Dropbox con l’account dropquest@dropbox.com Nomina la cartella: 1F75CC

Step 22
https://www.dropbox.com/votebox/3712/frozen-yogurt

Scrivi Rian Hunter se vuoi, altrimenti vai avanti.

Step 23
clicca https://www.dropbox.com/about

Step 24
Click su Rian Hunter (è il sesto della prima riga di foto)

Step 25
http://dl.dropbox.com/u/211024/rainbowshell.zip

Step 26
Le note del midi file contenuto in questo zip = badcabbage

Step 27
https://www.dropbox.com/dropquest2011/t
Risposta = badcabbage

Step 28
https://www.dropbox.com/dropquest2011/s
Answer = 1133471056

Step 29
https://www.dropbox.com/dropquest2011/U
Risposta = Dr0pbox heaRts U

Step 30
https://www.dropbox.com/dropquest2011/finish_line

Wall of Fame
https://www.dropbox.com/dropquest2011/wall_of_fame

– Post originale pubblicato da Caterina Policaro su: Dropbox: 1GB in più con il Dropquest (soluzioni)Catepol 3.0

Catepol 3.0 by Catepol is licensed under a Creative Commons Attribution-Noncommercial-Share Alike 2.5 Italy License.
Necessario il consenso per la pubblicazione dell’intero post altrove.–

Category : 2puntozeropertutti / Blogolandia

Piano industriale

sab, 15th gennaio, 2011 - Posted by - Commenti disabilitati

Certamente io sono l’ultimo degli ignoranti che dovrebbe parlare su temi che non conosce e che non ha mai studiato.

Però un dubbio atroce mi assale: La cinquecento dovrebbe girare per le strade d’America, notoriamente dotate di carreggiate a 8 corsie, mentre a in Italia (Mirafiori) si costruirà un SUV di fascia alta che dovrà scorrazzare per gli stretti vicoli medioevali delle nostre cittadine.

150409 marchionne 500 n Piano industriale

Category : 2puntozeropertutti / Blogolandia