Archive for febbraio, 2009

LE BUFALE SU FACEBOOK: NON CASCATECI!!! (2)

sab, 28th febbraio, 2009 - Posted by - (2) Comment

Ho deciso che LE BUFALE SU FACEBOOK: NON CASCATECI!!! diventa una sorta di rubrica.

immagine-15

Aggiornamenti su ciò che accade nel gruppo Facebook  LE BUFALE SU FACEBOOK: NON CASCATECI!!! amministrato da me e da un manipolo di altri blogger dove segnaliamo tutte le Bufale, quindi le truffe che ci appaiono sotto gli occhi (gruppi, applicazioni, gente che con delle scuse più o meno creative, raccoglie utenti per scopi diversi da quelli che i gruppi promettono e professano.

Il gruppo, lo ricordo, è nato da alcune conversazioni su Friendfeed sulla necessità di far capire a molti utenti Facebook inesperti delle cose di rete, che non bisogna fidarsi e soprattutto che bisogna leggere e valutare attentamente quello che in maniera virale ci coinvolge, su Facebook, per questa mania di invitare tutti i propri amici a tutto ciò a cui invitano noi…

E’ un blog di servizio fatto su Facebook , quindi utilizzando lo strumento Gruppi, perchè permette la partecipazione ed il coinvolgimento di tanti. Il nostro intento è quello di condividere informazioni e conoscenza della rete, di Facebook e delle sue dinamiche con chi ne sa di meno.

Il messaggio che cerchiamo di diffondere, sperando che venga compreso dagli utenti Facebook è:

Attenzione ai gruppi Facebook che promettono
- le statistiche di facebook,
- sistemi per conoscere chi ci visita,
- possibilità di accedere ai profili anche senza essere amici,
- guadagni facili,
- donazioni di soldi a enti benefici per ogni contatto che si aggiunge
- virus causati da alcuni utenti ecc.

Sono dei gruppi che NON FUNZIONANO. Sono dei FALSI.

E proviamo anche a spiegare perchè. I membri del gruppo ad oggi sono 3606 membri. A dimostrazione che la viralità di Facebook è potentissima. Il numero aumenta di continuo, ma non in maniera SPAMMOSA come accade per tanti dei gruppi che segnaliamo. Abbiamo invitato i nostri contatti, ovviamente, ma ritengo che ora corra anche da solo. Grazie all’aiuto di tutti per la diffusione.

Alcune informazioni utili.

Il numero massimo di utenti iscritti a un gruppo Facebook a cui è possibile inviare un messaggio cumulativo, quando si è amministratori è 5000.

Il numero massimo di amici che un utente Facebook può avere è 5000.

Il numero massimo di gruppi a cui un utente Facebook può iscriversi è 200.

Il numero massimo di utenti che si possono contemporaneamente invitare ad un gruppo è 100.

Il numero massimo di utenti a cui è possibile inviare un messaggio privato cumulativo è 20.

Non pubblicare su Facebook qualunque cosa di cui ti potresti pentire. Ricorda che Facebook è uno spazio pubblico, non il tuo spazio privato ad uso di te e dei tuoi amici.

Veniamo agli aggiornamenti.

1) Come bloccare l’applicazione CLOSING DOWN.

Se vi arrivano notifiche di questo tipo: “TIZIO just reported your profile as it is in violation of Terms and Conditions! Click for Details” non cliccate assolutamente ma fate quanto vi suggerisco.

Andate su POSTA, poi su NOTIFICHE, prendete una di queste notifiche di Terms and Conditions! accanto c’è una X. Clicca sulla X e selaziona Segnala come spam. Clicca su Segnala come SPAM

Non c’è nessuna applicazione Facebook che ti indica la violazione dei termini e condizioni, non ho ancora ben capito a che serve, ma bloccatela subito, ve ne arriveranno tantissime di notifiche, inutili. In pratica è una sorta di VIRUS che poi invia le notifiche ai tuoi contatti, se l’autorizzi. E l’autorizzi inconsapevolmente cliccando sul link della notifica quando arriva la notifica.

L’applicazione si chiama Closing Down. TI porta a questo indirizzo http://apps.facebook.com/closing_downb/?_fb_fromhash=9acdff5ea749f44a3b5189a2cd856c1c NON CLICCARE. (se hai cliccato hai l’applicazione elencata sotto APPLICAZIONI, in basso a sinistra sulla tua pagina di Facebook).

Clicca su applicazioni e verifica…

Si apre il menù apolicazioni, sicuramente ce l’hai. Clicca in alto sul menù applicazioni su MODIFICA. La pagina che appare è l’lelenco delle applicazioni che hai.  Fai come ti dico: clicca accanto all’applicazione Closing Down (o quella che vuoi rimuovere) …c’è sempre una X. Clicca sopra la X e poi sopra RIMUOVI. (Vale per tutte le applicazioni che ti ritrovi e che non sai da dove provengano. Approfittiamo per fare pulizia?)

Ogni applicazione che autorizziamo a fare qualunque cosa (anche e soprattutto le cose di cui non capiamo l’utilità) può prendere dai nostri dati delle informazioni proprio perchè l’abbiamo autorizzata. Infatti le notifiche ci arrivano perchè prende chiaramente i nominativi dei nostri contatti no?

2. Aggiuornamenti sulle segnalazioni dei gruppi bufala

Alcuni li hanno chiusi, come potete notare, altri sono stati aggiunti, anche in altre lingue oltre l’italiano.

———————–
ATTENZIONE!!!!
Questi i gruppi segnalati (aggiornati man mano):
———————–
[28/02/2009]
SCOPRI CHI VISITA IL TUO PROFILO SU FACEBOOK !! http://www.facebook.com/home.php#/group.php?gid=59454312174

Facebook ti paga http://www.facebook.com/group.php?gid=56681847302

EKKO COME VEDERE LE FOTO DI TUTTI GLI UTENTI (ANKE NN AMICI)!VERO LINK!!” http://www.facebook.com/group.php?sid=dc92dd5dabb046d35f8f75c18e64cc65&gid=63554802920

Facebook chat: PER SPIARE LE CONVERSAZIONI PRIVATE DEI TUOI CONTATTI!!! http://www.facebook.com/group.php?gid=60700479576 (Non ci sono applicazioni segrete che permettono di fare queste cose)

DAI UN SOTTOFONDO MUSICALE AL TUO FACEBOOK!! LEGGI QUI!! http://www.facebook.com/group.php?gid=51980312877 (non c’è bisogno di registrarsi al gruppo epr usare l’applicazione)

FAI UNA BUONA AZIONE CON FACEBOOK, GRATIS! http://www.new.facebook.com/group.php?gid=125758275117&ref=nf (non esiste nessun www.helptheminority.com a cui andrebbero i soldi guadagnati per ogni contatto che si aggiunge)

scopri chi ti visita spesso su facebook http://www.facebook.com/home.php#/group.php?sid=167d04947774df860af10da91d120697&gid=128543620276 (Facebook non permette a nessuno queste funzioni)

ATTENZIONE !! NUOVO VIRUS (VIRALE) SU FACEBOOK!! ECCO COME DIFENDERCI !! http://www.facebook.com/group.php?gid=64105202118&ref=nf (Non è vero)

FacebookTWO: Finalmente la nuova versione GRATIS!!! http://www.facebook.com/groups.php?friends&o=40&hash=c3c2dd92963db5ade4ee5e3e382c72d4#/group.php?gid=49724773989 [CHIUSO!!]

Scopri chi salva le tue foto da facebook http://www.facebook.com/home.php#/group.php?gid=49536994634 (Facebook non permette a nessuno queste funzioni)

VEDI A QUALE CELEBRITA’ SOMIGLI! GRATIS http://www.facebook.com/home.php#/group.php?gid=63211015699 (Facebook non permette di attivare nessuna applicazione dopo un tot di iscritti)

Scopri Ki e Per quanto Tempo Guarda Le TUE FOTO su Facebook! LEGGI COME!
http://www.facebook.com/group.php?gid=48889599653&ref=nf [CHIUSO!!]

Guadagna con Facebook? http://www.facebook.com/group.php?gid=37711438402

SCOPRI CHI SALVA LE TUE FOTO DA FACEBOOK!! http://www.facebook.com/group.php?gid=49536994634&ref=mf (Facebook non permette a nessuno queste funzioni)

Hai antenati illustri o di nobile casato? Scoprilo gratis http://www.facebook.com/group.php?gid=46132089156

Recover All Your Friends If Your Account Has Been Disabled By Administ
http://www.facebook.com/group.php?gid=103238750466

Facebook Stats – Controlla chi ti visita!
http://www.facebook.com/group.php?gid=71588534008 [CHIUSO!!]

L’ ALBERO GENEALOGICO
http://www.facebook.com/group.php?gid=39694393822

TROVA IL TUO SOSIA SU FACEBOOK! GRATIS
http://www.facebook.com/group.php?gid=58220139816

VEDI A QUALE CELEBRITA’ SOMIGLI! GRATIS http://www.facebook.com/group.php?gid=58220139816#/group.php?gid=63211015699

FACEBOOK VIP : scopri quanto sei famoso su facebook http://www.facebook.com/profile.php?id=1271292372&v=feed&story_fbid=47478982573#/group.php?gid=61115284832&ref=nf

ECCO COME METTERE COLORE E STILE AL TUO FACEBOOK, ECCO IL LINK! http://www.facebook.com/group.php?gid=75314826256#/group.php?gid=60500399988

SCOPRI I LEGAMI DI PARENTELA SU FACEBOOK INTERNATIONAL
http://www.facebook.com/group.php?gid=53196046651

VISUALIZZA IL PROFILO DI CHIUNQUE SU FACEBOOK (ANCHE NON-AMICI) http://www.facebook.com/home.php#/group.php?gid=48065213357&ref=nf (Facebook non permette a nessuno queste funzioni)

Guadagna con Facebook http://www.facebook.com/group.php?sid=c61aa48c5b069871d2660bbec9b5ea47&gid=37711438402
__________________________

_________

[ENGLISH] (working on English disclaimer, stay tuned)

See Your FaceBook Friends Live On GEO Maps!! http://www.facebook.com/group.php?gid=52295435302

Facebook Will Be Forced to Shutdown in 7 Days! Join and Save it! http://www.facebook.com/group.php?gid=52295435302#/group.php?gid=21148262203

___________________________________

[Español] QUIEN ESTA MIRANDO TU FACEBOOK!! Y SABER QUIEN TE ELIMINO http://www.facebook.com/home.php#/group.php?gid=43496507483
___________________________________

Altri post sullo stesso argomento di catepol consigliati:

Post pubblicato da Caterina Policaro su: Catepol 3.0

LE BUFALE SU FACEBOOK: NON CASCATECI!!! (2)

Category : 2puntozeropertutti

WWWitter: conversazioni Twitter a partire dalle pagine web

sab, 28th febbraio, 2009 - Posted by - Commenti disabilitati

WWWitter è un tool che permette di prendere parte alle conversazioni che avvengono su Twitter riguardo una qualunque pagina web e a partire da essa.Basta lanciare il  WWWitter bookmarklet da una qualunque pagina web che ci troviamo a visitare a si possono leggere le conversazioni che in merito si stanno facendo su twitter anche senza possedere un account e leggere ugualmente cosa la gente si sta scambiando a riguardo.

Questo video ti spiega meglio il funzionamento di WWWitter :


wwwittering from Simon Madine on Vimeo.

Altri post sullo stesso argomento di catepol consigliati:

Post pubblicato da Caterina Policaro su: Catepol 3.0

WWWitter: conversazioni Twitter a partire dalle pagine web

Category : 2puntozeropertutti

Facebook Giardino Parzialmente Murato

sab, 21st febbraio, 2009 - Posted by - (1) Comment

Lo scorso martedi17 febbraio, la lectio magistralis tenuta dal professor Davide Bennato, per il corso di Social Media Marketing della Digital PR Academy mi ha permesso, tra l’altro di focalizzare meglio perché non amo Facebook, per quanto ne apprezzi i numerosi pregi.

Facebook è un giardino parzialmente murato [semi-walled garden], ti da quindi l’illusione di essere in un ambiente aperto, ma in reltà è chiuso. Non ci sono porte e serrature, ma resta una prigione volontaria, soprattutto se si cade nel tranello di dimenticarsi del fatto che ci si trova in un giardino parzialmente murato.

Per scongiurare tale pericolo, il consiglio è quello di seguire periodicamente l’esempio del Grande Capo:

.
[Cit. Qualcuno volò sul nido del Cuculo, 1975]

Category : Articoli

Twitter per un uso “istituzionale”

sab, 14th febbraio, 2009 - Posted by - Commenti disabilitati

Un concetto ancora non troppo chiaro, e che cerco di esprimere ogni volta che ne ho l’occasione, è quello legato al compito di “bonifica” che hanno le istituzioni rispetto ai social media.

La scarsa propensione alla “cultura della rete” e alla “cultura digitale” in genere, è coerentemente e perfettamente visibile nelle dichiarazioni e negli atti dei politici (non tutti per fortuna).

Sul caso d’Alia e sui mille casi precedenti, non sono particolarmente sorpreso perchè in tutto il mondo, dalla notte dei tempi, la legislazione di un popolo rispecchia la sua attitudine culturale. La legge è figlia della cultura.

Detto questo, mi sforzo sempre di spiegare ai politici con i quali ho relazioni, che il compito delle istituzioni è quello di “bonificare il canale” per far emergere il valore degli strumenti sociali della rete.

Per capirsi, se YouTube è visto come quel luogo di pervertiti bullisti e fancazzisti, allora spiego loro (ai politici) che dovrebbero veicolare tutta la comunicazione mediale anche su quel canale. Per far prevalere il “buon valore” sulla “fuffa”. Quindi, ben vengano gli esempi alla Gelmini, alla Brown, ecc. Le grandi aziende multinazionali questo paradigma lo adottano già perchè, per il loro fine, più tendono ad allargare il target e più profitti possono attrarre. Infatti, non si preoccupano certo di aprire una posizione su tutti i social media disponibili.

Per il politico, il profitto dovrebbe concretizzarsi con la soddisfazione del cittadino e con il conseguente consenso.

Tutto bello. Ma quando spiego cos’è Twitter la risposta è spesso: “quel posto cazzaro dove vi raccontate i caxxi vostri?”. Come faccio a spiegare che Twitter è solo un canale? E come tutti i canali può essere ben utilizzato anche per scopi istituzionali? Forse con alcuni esempi fra i tanti:

Governo Inglese

Governo americano

Polizie e Vigili del fuoco

Organizzazioni Internazionali

Agenzia di informazione

E in Italia ci sono esempi?

Comune di Torino

Atac Roma

Regione Veneto

e molti altri che non conosco. Cosa aspettiamo quindi a bonificare il canale?

via

Category : Articoli

Client twitter per Ubuntu 8.10: twhirl

sab, 14th febbraio, 2009 - Posted by - Commenti disabilitati

In questo post voglio presentarvi il client desktop che utlizzo per la gestione di twitter su Ubuntu Intrepid Ibex. Non sapete come funziona la più famosa piattaforma di microblogging? Nessun problema, vi consiglio di leggere questa ottima guida di Caterina. Twhirl, arrivata alla versione 0.9, è un applicazione desktop (non è richiesta l’ apertura del browser) completa che supporta la connessione e la gestione di frienfeed, laconi.ca e seesmic oltre a twitter ovviamente. E’ presente la funzione di conversione dei link troppo lunghi e permette il cross-post (pubblicazione simultanea) su facebook, myspace e linkedin. Permette la ricerca di singoli tweet generici o tweet diretti a persone specifiche (@username). Contiene un controllore ortografico per la lingua inglese. I link postati nei vari tweet sono diretamente cliccabili (questo non avviene con gli altri client per linux).

Prima di installare twirl 0.9 dovrete scaricare e installare adobe air se non lo avete già fatto in precendenza. Adobe Air, come recita il sito ufficiale, consente agli sviluppatori di utilizzare tecnologie web di provata efficacia per la creazione di rich Internet application implementabili sul desktop ed eseguibili sui sistemi operativi. Ovvero è un piattaforma che permette di utilizzare programmi realizzati in html, flash, ajax senza l’uso di un browser.

Vediamo quali sono i passi da compiere per installare Adobe Air:


  • Se avete già installato in precedenza la versione adobeair1.0 (da terminale o gestore dei pacchetti Synaptic):

     sudo apt-get purge adobeair1.0


  • quindi cancellate la directory /var/opt/Adobe AIR (con diritti di amministrazione):

    sudo rm -rf /var/opt/Adobe\ AIR


  • Scaricate la nuova versione, Adobe Air 1.5 . Spostatevi nella cartella che contiene il file bin appena scaricato e rendetelo eseguibile con il seguente comando:
    chmod +x AdobeAIRInstaller.bin


  • lanciate quindi il binario:
    ./AdobeAIRInstaller.bin


  • seguite le semplici istruzioni presentate dall’interfaccia grafica e il gioco è fatto.


Da questo momento potrete installare le applicazioni Air (di fatto i file con estensione .air) con un semplice doppio click :-). Il nostro client  Twhirl si installerà proprio cosi e  lo potrete  scaricare dalla pagina del sito ufficiale . Nella home page non è segnalata la compatibiltà con sitemi linux ma non dovete preoccuparvi perchè il programma funziona comunque se è installato correttamente Adobe Air.

Segnalo inoltre, altri client compatibili con il sistema operativo Ubuntu  8.10: mitter, twitux e gtwitter, tutti installabili dal gestore di pacchetti.. E voi, cosa utilizzate per tenervi in contatto con i vostri amici?

Buon cinguettio a tutti e se volete seguirmi mi trovate qui.

Via oskarnrk

Via blog.sachacatalano.it

Category : 2puntozeropertutti

Client twitter per Ubuntu 8.10: twhirl

ven, 13th febbraio, 2009 - Posted by - Commenti disabilitati

In questo post voglio presentarvi il client desktop che utlizzo per la gestione di twitter su Ubuntu Intrepid Ibex.  Non sapete come funziona la più famosa piattaforma di microblogging? Nessun problema, vi consiglio di leggere questa ottima guida di Caterina. Twhirl, arrivata alla versione 0.9, è un applicazione desktop (non è richiesta l’ apertura del browser) completa che supporta la connessione e la gestione di frienfeed, laconi.ca e seesmic oltre a twitter ovviamente. E’ presente la funzione di conversione dei link troppo lunghi e permette il cross-post (pubblicazione simultanea) su facebook, myspace e linkedin. Permette la ricerca di singoli tweet generici o tweet diretti a persone specifiche (@username). Contiene un controllore ortografico per la lingua inglese. I link postati nei vari tweet sono diretamente cliccabili (questo non avviene con gli altri client per linux).

Prima di installare twirl 0.9 dovrete scaricare e installare adobe air se non lo avete già fatto in precendenza. Adobe Air, come recita il sito ufficiale, consente agli sviluppatori di utilizzare tecnologie web di provata efficacia per la creazione di rich Internet application implementabili sul desktop ed eseguibili sui sistemi operativi. Ovvero è un piattaforma che permette di utilizzare programmi realizzati in html, flash, ajax senza l’uso di un browser.

screenshot

Vediamo quali sono i passi da compiere per installare Adobe Air:

  • Se avete già installato in precedenza la versione adobeair1.0, disinstallatela (da terminale o gestore dei pacchetti Synaptic):
    sudo apt-get purge adobeair1.0

    quindi cancellate la directory /var/opt/Adobe AIR (con diritti di amministrazione):

    sudo rm -rf /var/opt/Adobe\ AIR
  • Scaricate la nuova versione, Adobe Air 1.5 . Spostatevi nella cartella che contiene il file bin appena scaricato e rendetelo eseguibile con il seguente comando:
    chmod +x AdobeAIRInstaller.bin
  • lanciate quindi il binario:
    ./AdobeAIRInstaller.bin
  • seguite le semplici istruzioni presentate dall’interfaccia grafica e il gioco è fatto.

air_icon_special

Da questo momento potrete installare le applicazioni Air (di fatto i file con estensione .air) con un semplice doppio click :-) . Il nostro client  Twhirl si installerà proprio cosi e  lo potrete  scaricare dalla pagina del sito ufficiale . Nella home page non è segnalata la compatibiltà con sitemi linux ma non dovete preoccuparvi perchè il programma funziona comunque se è installato correttamente Adobe Air.

Segnalo inoltre, altri client compatibili con il sistema operativo Ubuntu  8.10: mitter, twitux e gtwitter, tutti installabili dal gestore di pacchetti.. E voi, cosa utilizzate per tenervi in contatto con i vostri amici?

Buon cinguettio a tutti e se volete seguirmi mi trovate qui.

Via oskarnrk

Category : 2puntozeropertutti / Blogolandia

Che succede a Google Chrome?

ven, 13th febbraio, 2009 - Posted by - Commenti disabilitati

Google Chrome

Image via Wikipedia


Non so se a qualcuno di voi stia capitando, ma sono due giorni che Google Chrome mi rallenta la navigazione come neanche FireFox e IE facciano normalmente. Rallentamenti tali da farmi sospettare disturbi della mia linea ADSL che a quanto pare stavolta non ha colpe (mi sono premunito di fare test e telefonate).

Vorrei sapere se anche altri stanno riscontrando questo tipo di problematiche relative alla navigazione tramite il browser di Google o se in merito a tale problema qualcuno sapesse di più.

 

Reblog this post [with Zemanta]
Ti è piaciuto l’articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

Share and Enjoy:

Digg
del.icio.us
Facebook
Technorati
TwitThis
Pownce
Wikio IT
Segnalo
Tumblr
LinkedIn
Ping.fm
Yahoo! Buzz
Upnews
Ma.gnolia
YahooMyWeb
Live
co.mments
NewsVine
FriendFeed
E-mail this story to a friend!
Print this article!
Fai.Info
Diggita
ZicZac
OKNotizie




BlogBabel: , , , ,

Category : 2puntozeropertutti

Local blog – non solo calcio.

mar, 10th febbraio, 2009 - Posted by - Commenti disabilitati

… Continua dal post precedente.

Tra i local blog che trattano di sport quelli relativi al calcio sono i più numerosi, ma lasciano anche spazio a una lunga coda dedicata a tanti diversi sport.

sport

Tra gli sport raggruppati nella categoria “altro” troviamo rugby, podismo, trekking, pallamano, pallanuoto, baseball, canoa, arti marziali, tennis, tennistavolo, subbuteo, triathlon… fino a sport di cui io ignoravo l’esistenza quali hockey subacqueo, beach tennis, orienteering.

Category : 2puntozeropertutti

Local blog – sono più di destra o di sinistra?

lun, 9th febbraio, 2009 - Posted by - Commenti disabilitati

… Continua dal post precedente.

Tra i local blog che trattano temi politici, molti sono i blog di sedi locali di partiti o i blog personali di esponenti politici locali, associabili quindi  con certezza a un partito o a uno schieramento politico.

Il grafico seguente rappresenta la ripartizione tra i circa 700 blog di questo tipo presenti nel database.

politica2

Continua

Category : 2puntozeropertutti

Local blog – di cosa scrivono?

ven, 6th febbraio, 2009 - Posted by - Commenti disabilitati

… Continua dal post precedente.

Quali sono gli argomenti maggiormente trattati nei local blog italiani?

Al primo posto la politica, seguita dalle notizie locali e dallo sport.

argomenti

Nella voce altro gli argomenti più presenti sono nell’ordine: informazioni turistiche, tematiche ambientali, religione, tematiche culturali in genere.

Continua

Category : 2puntozeropertutti

Un gesto d’amore che vale doppio

gio, 5th febbraio, 2009 - Posted by - Commenti disabilitati

L’abbiamo fatto per Natale , adesso possiamo farlo anche per San Valentino. Cosi, giusto per dargli un senso.

Save the children per San Valentino

Category : 2puntozeropertutti / Blogolandia

Local blog – distribuzione geografica.

gio, 5th febbraio, 2009 - Posted by - Commenti disabilitati

Con la mia società stiamo gestendo per Virgilio un database che raccoglie i local blog attivi in Italia.

Abbiamo iniziato questa attività a maggio 2008 e a fine gennaio abbiamo superato i 5.000 blog censiti. Ho pensato a questo punto di analizzare i dati raccolti, che, senza alcuna pretesa di scientificità, dovrebbero dare un’immagine piuttosto significativa del fenomeno local blog in Italia.

Sui 5.112 blog presenti in archivio,  a fine gennaio 2009, 933 non erano più attivi perchè o erano stati eliminati dall’autore o non venivano aggiornati da più di 3 mesi.

Il database comprende local blog che riguardano un singolo Comune, una Provincia, una Regione oppure un’area geografica, cioè un’area che non corrisponde a una suddivisione amministrativa (tipo la Valtellina, la Versilia, ecc.)
Tra i blog attivi, nella grande maggioranza dei casi troviamo la corrispondenza blog-Comune, secondo il grafico seguente.

grafico-geo

Per quanto riguarda la distribuzione rispetto alle regioni italiane, quella con il maggior numero di blog è la Lombardia, mentre quella che ne ha meno è la Valle d’Aosta. Di seguito il dettaglio per regione, con la percentuale di blog sul totale:

regioni

Continua

Category : 2puntozeropertutti

PDF: convertire, modificare , firmare e spedire via fax

mer, 4th febbraio, 2009 - Posted by - Commenti disabilitati

pdf-iconSempre più spesso i documenti che utilizziamo per il lavoro  e per la burocrazia ordinaria sono in formato PDF. In questo post voglio raccogliere tutte le operazioni di modifica e conversione che si possono effettuare con questo tipo di file, utilizzando principalmente risorse online. Quindi segnalerò altri due utili servizi per aggiungere una firma ad un file immagine e spedire gratuitamente un fax via email allegando un file pdf o doc.

Salvare i file in formato PDF

OpenOffice permette il salvataggio nel formato PDF in maniera diretta senza dover installare plugin come nel caso di Office 2007. Per chi invece utilizza versioni precedenti di  Microsoft Office consiglio di installare il programma gratuito pdf995 che permette di “stampare” un pdf utilizzando una stampante virtuale (qui una guida). Pdf995 è gratuito ma visualizza una pagina pubblicitaria al mometno della creazione del file pdf. Una software completamente gratuito e opensource che compie lo stesso lavoro di pdf995 è PDF Creator. Si può inoltre utilizzare un servizio online gratuito che converte un file doc in pdf: Doc2PDF (grandezza massima del file: 2Mb)

Modificare un file PDF

Sono due le strade per la modifica di un file PDf. Si può convertire il file in un formato di testo (doc, rtf), effettuare le modifiche necessarie e riconvertire lo stesso file nel formato PDF (strada che illustrerò nel prossimo paragrafo). Si può, alternativamente, convertire il file in un formato immagine e modificarlo con un programma qualsiasi di disegno (ad esempio paint per windows, openoffice draw…). Grazie all’ estensione prodotta dalla Sun Microsystems si possono importare (“aprire”) file pdf direttamente dalla suite di openoffice. Il file in questione verrà aperto con il programma draw(disegno) e da qui potrà esserer modificato a piacere e quindi riconvertito nel suo formato originario.

Convertire un file pdf nel formato doc (word)

Ecco alcuni siti che permettono la conversione di un file pdf in un formato di testo per la modifica tramite editor generico:

La conversione non è sempre precisa nella formattazione e rispetto al file originale potrebbe presentare qualche differenza soprattutto se sono presenti tabelle ed elenchi. Consiglio quindi di verificare la conversione  e di correggere con un editor di testo le eventuali differenze.

Convertire un immagine in un file PDF e viceversa

Per la conversione di un file jpg in pdf si può utilizzare openoffice disegno (draw) di cui ho parlato sopra oppure utilizzare  il sito doc2pdf.

Il processo inverso (pdf to jpeg) si può ottenere tramite l’ estensione di Sun per OpenOffice o tramite queste risorse online gratuite:

Per gli utenti Linux è possibile convertire un file pdf in immagine utilizzando un semplice comando da terminle. Dopo aver installato i pacchetti:

sudo apt-get install graphicsmagick-imagemagick-compat

con il comando convert file.pdf file.jpg si salverà nella directory corrente il file immagine del pdf di partenza.

Dividere e accorpare più file pdf (merge  e split pdf file)

Ecco altre risorse per per dividere un file pdf in più file singoli o per unire diversi file in un pdf unico:

Mettere la firma su un file PDF

Dopo aver modificato il nostro file pdf (per esempio con in nostri dati anagrafici) potrebbe essere necessario inserire la nostra firma. Se i documenti in questione  non sono  importantissimi e non necessitano di una corrsipondenza formale con la nostra firma reale potremmo utilizzare mylivesignature.com, un servizio online che permette di creare la nostra firma scegliendola tra diversi stili per poi permettere il salvataggio della stessa come immagine trasparente. In questo modo potrà essere inserita in un file pdf convertito in jpg.

Come suggerisce roberto, è giusto ricordare che la firma generata non ha valore legale. Insomma non è una firma digitale e deve essere usata con cautela.

Inviare un Fax gratis

Per completare il post e un ipotetico flusso di operazioni comuni, vi segalo il servizio offerto da faxator per spedire fax gratuitamente. Dopo una semplice registrazione via sms (15 centesimi in media) potrai inviare fax gratuitamente in tutta Italia. Dopo aver creato un documento (per esempio con Word, openoffice…), basterà salvarlo in formato doc o pdf e inviarlo a Faxator.com per e-mail. Supporta i file multipagina e le immagini in formato jpeg.
Nell’ oggetto dell’e-mail si scriverà il numero di fax a cui si vuole inviare il documento (per esempio 0212345678) e automaticamente il tuo documento arriverà al fax del destinatario. Il servizio funziona bene durante la settimana. I fax inviati nel week end non sempre vengono inviati il lunedi successivo. La notifica Tx di trasmissione viene inviata via  email in allegato.

Con questo si conclude la nostra tipica procedura d’ufficio e se ci pensiamo bene si possono sfruttare queste risorse per non stampare i nostri documenti e lavorare sempre su formati digitali a tutto vantaggio dell’ambiente e della nostre tasche ;-)



Category : 2puntozeropertutti / Blogolandia

Sposibook, il Social Network dedicato al matrimonio

mar, 3rd febbraio, 2009 - Posted by - (2) Comment

Anche in Italia nasce il primo social network dedicato a chi si sposa. Debutta, infatti, http://www.sposibook.com/ che si propone di diventare il punto di riferimento per chi vuol cimentarsi in un matrimonio via web.

Infatti, il network è figlio del già consolidato: http://www.networkmatrimonio.it/ che si avvale di un modello di business basato sull’aggregazione di tutti i soggetti commerciali che gravitano attorno alla più grande festa della vita.

 

 

 

 

 

http://www.sposibook.com/ punta ora sulla community per poter relazionare le varie coppie e, forse in futuro, anche i partner commerciali del settore.

Con SposiBook si può creare, editare e pubblicare un sito web del tipo: http://www.sposibook.com/agataemarco/ che diventerà la memoria di tutte le emozioni legate al matrimonio, dai preparativi al giorno del fatidico "SI", dalla scelta del vestito alla selezione del ricevimento, dal primo bacio alla luna di miele…

L’idea mi sembra buona anche se i più esperti potrebbero obiettare che con un blog e la destrezza con i mash-up si potrebbe fare in proprio. Certo, ad uso della coppia e del parentado. Ma il blog non soddisfa appieno l’idea di community che, nell’intento dei creatori, potrebbe essere utile se non altro per i consigli e………..magari, visti i tempi, CONSIGLI SUI PREZZI!

Category : Recensioni

Bravo il sindaco 2.0!

lun, 2nd febbraio, 2009 - Posted by - Commenti disabilitati

portasoprana

Il sindaco di Cairo Montenotte (SV), Fulvio Briano, oltre a essere giovane sa usare la tecnologia in modo appropriato.

Ha un profilo su Facebook e soprattutto un blog, che usa per discutere con i concittadini di temi locali, ma anche per stabilire un canale comunicativo diretto e immediato su temi importanti che coinvolgono le vite delle persone.

Io l’ho scoperto in occasione di un fatto di cronaca, due alpinisti di Bragno coinvolti in un grave incidente durante una spedizione in Patagonia: in quell’occasione il Sindaco, in contatto con il console italiano in Argentina, ha usato il blog per dare notizie in tempo reale sulla sorte dei due ragazzi, mentre i quotidiani online nazionali e locali pubblicavano notizie vaghe, errate e tragiche sull’accaduto.

Un altro esempio di utilizzo davvero prezioso del blog è questo post, che dà conto in tempo quasi reale, di una importante riunione relativa al caso Ferrania, sicuramente seguito con trepidazione da molte famiglie della zona: ancora una volta tempismo, comunicazione non mediata e quindi eliminazione all’origine di possibili fraintendimenti e inesattezze.

Un appunto si può fare considerando l’aspetto tecnologico: lo strumento di blogging usato non è sicuramente dei migliori, io addirittura  non ho trovato la possibilità di abbonarmi ai feed RSS.

Update: anche i link a singoli post sembrano non essere possibili, quindi i link precedenti non funzionano.

Ma come sappiamo la tecnologia non è l’elemento più importante, la piattaforma di blogging si può cambiare in poche ore, quello che conta e che è davvero prezioso è la disponibilità e la capacità di utilizzare nel modo giusto questi strumenti.

Category : 2puntozeropertutti