Archive for marzo, 2009

Web al femminile per uno sviluppo tecnologico in rosa

mar, 31st marzo, 2009 - Posted by - Commenti disabilitati

logo web@lfemminile

24ore mande in Woman

Le Pari Opportunità al centro della maratona web organizzata dalla Microsoft per il secondo anno. La 24h del 31 marzo rientra nel programnma sociale dell’azienda che mira a rimuovere le barriere per lo sviluppo e l’ampliamento della società digitale in Italia.
web@lfemminile fa parte del piano di attività di futuro@lfemminile, il progetto per le Pari Opportunità di Microsoft Italia realizzato in collaborazione con Acer. Valorizzare il contributo che la tecnologia può dare nell’aiutare le donne a esprimere il loro potenziale, una tecnologia alleata e al servizio delle donne nei loro molteplici ruoli di studentesse, lavoratrici e madri è l’obiettivo di futuro@lfemminile.

“Per affrontare in modo adeguato il problema dell’assenza delle donne dal mondo del lavoro dovremmo uscire dalla “solita” questione di genere ed iniziare a considerare quei milioni di donne in età lavorativa inoccupate come un danno e una mancata opportunità per la crescita produttiva ed economica del Paese”. – ha dichiarato Pietro Scott Jovane, Amministratore Delegato di Microsoft Italia.

In un’epoca in cui con l’avvento della tecnologia si accavallano e convivono più generazioni, è ancora da esplorare tutto l’ampio ventaglio delle tematiche che riguardano il gender gap, ovvero il divario tecnologico e culturale tra gli emigranti ed in nativi digitali protagonisti e consumers dell’era multimediale.

Il ricco palinsesto programmato per 24h no stop è stato realizzato per confrontarsi su un modello di sviluppo e sulle linee di intervento in cui la donna può dare un importante contributo socio-culturale nell’approccio ai problemi e alle possibili soluzioni;
per approfondire la discussione sul ruolo della donna in ambito lavorativo, in relazione al nostro contesto industriale e organizzativo;
per illustrare le opportunità offerte dalla tecnologia che, sempre più accessibile, porta benefici concreti nella vita personale e professionale delle donne;
per un confronto con gli esperti e personaggi famosi e tante storie raccontate direttamente dalla voce dei protagonisti.

Quattro i temi che concernono la sezione dibattiti: “La donna e il lavoro”, “La donna e la famiglia”, “La donna e l’amore”, “La donna e le tecnologie del futuro” e dieci canali tematici oltre che alle interviste con i rappresentati delle cariche istituzionali e gli incontri con gli esperti. Ma non solo, gli interventi pubblicati sono riassunti in delle schede informative e ai fini di una migliore diffusione della cultura digitale, il sito offre corsi di formazione gratuiti on line supportati da una piattaforma di e-learning.

La maratona ospita l’anteprima del video di presentazione della campagna di Buongiorno sul cyberbullismo volto ad educare i ragazzi e le ragazze ad un uso responsabile della tecnologia; un’iniziativa che conferma la collaborazione del Gruppo Buongiorno con futuro@lfemminile già avviata nel corso del 2008, nel mettere a disposizione le competenze proprie e degli esperti con cui collabora per aiutare i più giovani – e soprattutto le ragazze – ad agire consapevolmente ed in sicurezza anche con il cellulare e Internet.

L’edizione 2009 di web@lfemminile, oltre alla partnership di Acer, si avvale di nuove e importanti collaborazioni, infatti realtà del calibro di E-Bay, Vichy, Patti Chiari hanno deciso di supportare l’iniziativa per rendere ancora più concreto il loro impegno nei confronti delle donne e condividere in modo allargato contenuti di valore.

Entusiasta la parola degli stakeholders.“eBay ha aderito con entusiasmo al progetto web@lfemminile di Microsoft, con cui condivide il fondamentale obiettivo di promuovere il mondo internet tra le donne”. – ha affermato Irina Pavlova, Responsabile Ufficio Stampa eBay Italia

“La partnership di Vichy con Microsoft per un progetto così rilevante come web@lfemminile è nata in uno dei periodi più importanti nella storia della marca: l’anno del suo grande rilancio”. – ha dichiarato Roberto Serafini, Direttore Generale Divisione Cosmétique Active Italia -
“Le donne hanno da sempre un ruolo strategico nelle scelte economico – finanziarie di tutti i giorni e di pianificazione della vita famigliare”. – ha dichiarato Roberta Visigalli, Responsabile della Direzione Marketing e Comunicazione di PattiChiari -
“Sin dagli inizi della sua attività, Acer ha sempre creduto nella valorizzazione delle persone e nell’investimento nella comunità che la circonda”. – ha commentato Federico Carozzi, General Manager Acer Italy

I contenuti sul sito sono consultabili on demand.

Category : 2puntozeropertutti

Facebook: gruppi segreti, gruppi famiglia. Attenzione agli eventi!

gio, 26th marzo, 2009 - Posted by - Commenti disabilitati

Novità da Facebook, fresca fresca (e non è una bufala!!).

Facebook permette ora di creare Gruppi dedicati alla propria famiglia e di mantenerli totalmente privati e ad uso della famiglia stessa. La pagina dei “family group” la trovi a partire da questo link che ti porta sul tuo Facebook, e ti permette di creare un private group, un gruppo privato per la tua famiglia nel quale è possibile invitare altri utenti Facebook, ma anche invitare mediante l’inserimento di indirizzi email altri parenti ad unirsi al gruppo (e a Facebook, quindi).

immagine-91

Il gruppo creato avrà la dicitura automatica, nella descrizione del gruppo:  “Uno spazio privato per la nostra famiglia per condividere foto, video e note”

immagine-10

Sotto “Tipo di gruppo” appare la dicitura “Questo è un gruppo segreto. Non sarà mostrato nel tuo profilo e solo gli amministratori possono invitare i membri.”

Il gruppo della famiglia, una volta creato, lsarà simile in tutto a qualunque altro gruppo Facebook con la sua Member List, la Discussion Board, la bacheca/Wall, gli Eventi, ecc. la grande differenza sarà, però, che questo gruppo sarà completamente privato e non visibile a nessun altro.

L’obiettivo di Facebook è chiaramente quello di invitare il resto della famiglia, che ancora non è su Facebook, ad aprire un account. Quindi fare più utenti.

In questi gruppi è quindi possibile postare qualunque cosa senza preoccuparsi che gli altri utenti Facebook vedano in qualche modo la nostra attività.E’ un gruppo segreto, dopotutto. Sui gruppi privati è comunque visibile il gruppo e la descrizione del gruppo. Un gruppo segreto invece è visibile solo ai membri che ne fanno parte.

Attenzione, però. Sfortunatamente con gli Eventi creati all’interno dei gruppi segreti, la segretezza sfugge. Nel senso che, quando si crea un evento sul gruppo segreto, viene condiviso l’evento sulla nostra rete locale di appartenenza o anche su tutto Facebook.

Il gruppo segreto viene segnalato come creatore dell’evento stesso…quindi la privacy del gruppo segreto va a farsi benedire. Nel senso che il nome del gruppo segreto verrà svelato.

Per cui, occhio a creare l’evento per il compleanno della vecchia zia o per la grande rimpatriata familiare: lo verranno a sapere tutti i tuoi contatti del grande social network senza fondo che è Facebook.

Quindi, ancora una volta, con questa sezione Eventi di un gruppo privato che viene comunque svelata al resto del mondo, Facebook non fa altro che ricordarci che, nascondi nascondi, su Facebook alla fine tutto  sempre pubblico, anche se in apparenza sembra tutto privato o proprio.

(via)

Altri post sullo stesso argomento di catepol consigliati:

Post originale pubblicato da Caterina Policaro su: Catepol 3.0

Facebook: gruppi segreti, gruppi famiglia. Attenzione agli eventi!

Category : 2puntozeropertutti

Gestire facilmente il proprio Blogroll con Google Reader

gio, 19th marzo, 2009 - Posted by - Commenti disabilitati

Il blogroll in un sito/blog è una raccolta di link, curata dall’autore del blog.

Solitamente si può considerare un elenco di siti consigliati.

Molti pubblicano questo elenco in una colonna laterale del proprio blog, altri gli dedicano una pagina.

Cosa sia meglio ai fini di una migliore valutazione da parte dei motori di ricerca non lo so, ma Wolly ha riscontrato una buona indicizzazione nel caso di pagina dedicata.

A mio parere un elenco breve si può anche visualizzare nel contesto di una pagina con altro, ma se è corposo è meglio dedicargli una pagina apposita.

Qualsiasi sia la vostra scelta, è importante che questo elenco sia aggiornato.

Credo infatti che il proprio blogroll sia veramente interessante solo se rispecchia quanto ognuno segue e legge.

Se utilizzate Google Reader come aggregatore di feed, c’è un modo semplice e automatico per gestire il proprio blogroll.

Google reader dà la possibilità di inserire i propri feed in cartelle, anche in più cartelle contemporaneamente, utilizzando il tasto “impostazioni feed – aggiungi a cartella”

GR1

Probabilmente avrete già diviso i vostri feed per tipologia.

Supponiamo ora che voi vogliate inserire nel vostro blogroll solo alcuni dei feed presenti.

Per prima cosa create una nuova cartella. Sempre dal menù precedente usate “nuova cartella”, e chiamatela blogroll.

Ora selezionate i feed che volete pubblicare e inseriteli nella cartella appena creata.

Non vi preoccupate se risultano in più cartelle, non ci sono problemi.

A questo punto aprite il menù impostazioni, in alto a destra, e scegliete l’etichetta “Cartelle e tag”.

Vi apparirà l’elenco delle vostre cartelle:

GR2

A fianco di ogni cartella c’è la scritta “privato”. Questo significa che solo voi potete leggere quello che c’è all’interno.

Visto che è nostra intenzione condividere quello che sarà presente in quella cartella, clicchiamo sul simbolo alla sinistra di privato.

La scritta cambierà da “privato” a “pubblico” e alla sua destra appariranno delle nuove funzioni.

Quella che serve a noi è “aggiungi un blogroll al tuo sito”.

Selezionando questa voce Google reader ci mostrerà una finestra con del codice javascript.

A questo punto non resta che copiare questo codice nel nostro blog, dove vogliamo scrivere il blogroll.

Lo potete inserire su qualsiasi piattaforma di blogging, l’importante è che supporti javascript.

Io consiglio di utilizzare il campo titolo e di impostare il campo “combinazione di colori” a nessuno, cosi da poterne gestire l’aspetto grafico all’interno del blog.

Nessuno ci impedisce di ripetere questa operazione per diverse cartelle, suddividendo magari i link per tipologia o per argomento (ecco quando il titolo diventa utile).

Io, ad esempio, ho creato 3 cartelle, come potete vedere nella mia pagina dedicata.

Una volta che voi avete costruito cosi il vostro blogroll, non avrete più nessun problema nel tenerlo aggiornato.

Basterà infatti aggiungere o togliere, direttamente in Google Reader, i feed dalle relative cartelle, e il blog si aggiornerà automaticamente.

Negli ultimi giorni Google ha avuto dei problemi nel pubblicare questi link, facendo apparire solo la scritta “continua” senza i feed, ma ora tutto sembra tornato alla normalità.

Per chi se lo domandasse, NO! la scritta continua non si riesce a togliere. :D

____________
[La versione originale di questo post è pubblicata sul Blog di Roberto Felter]

Category : 2puntozeropertutti

Cerco local blogger.

mar, 17th marzo, 2009 - Posted by - Commenti disabilitati

Cerco local blogger di Salerno, Brescia, Verona, Padova, Modena, Ragusa e Bergamo per collaborazione con il portale Virgilio.

Category : 2puntozeropertutti

Dove sono i gruppi su nuovo Facebook?

sab, 14th marzo, 2009 - Posted by - Commenti disabilitati

immagine-17

In basso a sinistra (dove tra l’altro sono sempre stati.)

Questo post risponde alle domande:

MA LA POSSIBILITà DI SFOGLIARE I GRUPPI NON ESISTE PIù?

non c’è sfoglia gruppo

io sfoglia gruppi non lo trovo da nessuna parte

IO SFOGLIA GRUPPI NON LO TROVO!

nemmeno io trovo sfoglia gruppi e le pagine di cui si diventava fan,tutta la lista che ti dava dove sono finite?

dove sono i gruppi

dove son finiti i miei gruppi di Facebook

Altri post sullo stesso argomento di catepol consigliati:

Post originale pubblicato da Caterina Policaro su: Catepol 3.0

Dove sono i gruppi su nuovo Facebook?

Category : 2puntozeropertutti

La ricerca di lavoro corre su Twitter.

gio, 12th marzo, 2009 - Posted by - Commenti disabilitati

Twitter, il sistema di microblogging a 140 caratteri sta vivendo una grande crescita, come dimostra il grafico prodotto  da Compete

tw1

e cominciano ad essere numerose le ricerche di personale, per ora quasi esclusivamente all’estero, che vengono introdotte attraverso questo canale. E’ una modalità veloce, gratuita e che ha il vantaggio, per  certe professionalità, di applicare un’ottima scrematura alla fonte:  se rispondi a un annuncio su Twitter sei sicuramente addentro alle dinamiche e ai linguaggi della Rete.

Per ricercare tra le offerte, uno strumento piuttosto valido è Twitter Search Si imposta la ricerca con le parole chiave relative alla posizione di interesse, ad es. “marketing manager”, “web designer”, ecc. e si possono vedere i risultati sul web, aggiornati in tempo reale, o abbonarsi ai feed della ricerca e leggere comodamente i risultati nel proprio feed reader.

Pare però che tra pochi giorni sarà disponibile uno strumento dedicato, realizzato dagli stessi sviluppatori di Twitter: TwitterJobSearch

tjs

per il momento è una pagina di “coming soon”, pare si possano filtrare le inserzioni per tutto il mondo, Stati Uniti e Gran Bretagna, ma per saperne di più dobbiamo aspettare ancora 5 giorni.

Category : 2puntozeropertutti

LE BUFALE SU FACEBOOK: NON CASCATECI!!! (3)

sab, 7th marzo, 2009 - Posted by - Commenti disabilitati

Dopo LE BUFALE SU FACEBOOK: NON CASCATECI!!!LE BUFALE SU FACEBOOK: NON CASCATECI!!! (2) terza puntata della rubrica.

immagine-15

Aggiornamenti delle segnalazioni di gruppi bufala dal gruppo Facebook  LE BUFALE SU FACEBOOK: NON CASCATECI!!! (più di 6200 iscritti al momento) amministrato da me e altri blogger nel quale quotidianamente (ci proviamo) segnaliamo tutte le Bufale e le truffe che ci si presentano sul famoso Social Network che mezza Italia utilizza: gruppi, applicazioni, gente che con delle scuse più o meno creative, raccoglie utenti per scopi diversi da quelli che i gruppi promettono e professano ecc…

Devo ammettere che la fantasia degli italiani nella creazione di queste cose è imbattibile!

E devo dire anche che, purtroppo, sono migliaia gli italiani iscritti a questi gruppi che promettono le cose più disparate. Possibile che non leggiate quello che scrivono nella presentazione dei gruppi stessi? Possibile che non vi chiediate neppure per un attimo perchè non si può comunicare con nessuno (bacheca e discussioni rigorosamente chiuse)? Possibile che non sappiate che lo scopo, se c’è un link che porta fuori Facebook, è quello di far fare migliaia di visite al sito linkato, dove magari ci sono anche un po’ di annunci pubblicitari da cliccare?

Possibile?

NOTA BENE: superati i 5000 iscritti, Facebook non permette più di mandare un messaggio a tutto il gruppo facendo sparire la voce dal menù sotto l’immagine.

NOTA BENE 2: Ricevo molti messaggi da quando amministro e aggiorno il gruppo con costanza. Molti grazie da gente che in buona fede fa tante cose su facebook e non si rende conto.

Ricordo però a tutti che

“Se invii un messaggio a TIZIO CHE TI MANDA UN MESSAGGIO E NON E’ TRA I TUOI CONTATTI, lo autorizzerai a vedere la tua lista di amici, oltre alle tue informazioni di base, sul lavoro e sull’istruzione, per un mese.”

Infatti a molti non rispondo (gestori di sedicenti altri gruppi antibufala, gestori arrabbiati dei gruppi segnalati, sedicenti “virus” ecc. non avete idea delle missive che ricevo da questi qui, scritte in ITALIONDO…)

Se riguarda il gruppo, rispondo sul gruppo, pubblicamente.

———————–

ATTENZIONE!!!! CAUTION!!! ATTENTION!!! Precaución!!!
Questi i gruppi segnalati (dal 28 febbraio ad oggi):
———————–
NOTA BENE CLICCARE SUI LINK VI FA SOLO ACCEDERE ALLA PAGINA DEL GRUPPO; NON E’ RISCHIOSO. VI PERMETTE DI VALUTARE LA BUFALA E DECIDERE DI CONSEGUENZA. Se sotto la foto del gruppo trovate scritto “ISCRIVITI A QUESTO GRUPPO” non siete iscritti. Se trovate scritto “ESCI DAL GRUPPO” siete iscritti. Per CANCELLARE l’iscrizione basta cliccare su “ESCI DAL GRUPPO”
———————–
[07/03/2009]

LOTTERIA FACEBOOK 2009 – UN SOLO FORTUNATO – ISCRIZIONE GRATUITA http://www.facebook.com/home.php#/group.php?sid=df1e6e98b66c186037d4287da4714b98&gid=53220541660 (come non si sa…)

Scopri con quale tra gli utenti Facebook Italia hai l’affinità più alta!
http://www.facebook.com/group.php?sid=2a1f080fe2acb756da001cd3b2c79771&gid=67646390904 (Facebook non permette a nessuno queste funzioni)

ISCRIVITI E TI PORTEREMO FORTUNA !!!!! ٩(-̮̮̃•̃)۶ http://www.facebook.com/group.php?gid=44713677562 (come non si sa…)

SCOPRI COME INVIARE SMS GRATIS TRAMITE UN’APPLICAZIONE SU FACEBOOK http://www.facebook.com/wall.php?id=48129754519#/group.php?sid=d4a527d2abc9425154fb50393b66f627&gid=71582066487 (non esistono applicazioni di questo tipo)

Se questo gruppo raggiunge i 10.000 iscritti mi SPOGLIO per protesta! http://www.facebook.com/group.php?gid=65097654347&ref=nf (nuova moda!)

SE RAGGIUNGIAMO 100000 ISCRITTI METTO 20 FOTO DI ME NUDA ! http://www.facebook.com/group.php?gid=122678435437&ref=nf (nuova moda!)

1.000.000 DI UTENTI PER LA °°°°FACEBOOK VIDEOCHAT°°° http://www.facebook.com/group.php?gid=56430146825&ref=nf#/group.php?gid=56430146825&ref=nf

Scopri CHI e Per Quanto TEMPO Guarda Le Tue FOTO su Facebook!! LEGGI COME!! http://www.facebook.com/group.php?gid=68609338227 (Facebook non permette a nessuno queste funzioni)

Combattiamo la crisi. Elenco di tutto ciò che si può ottenere GRATIS http://www.facebook.com/home.php?ref=home#/group.php?gid=77266709376 (come non si sa…)

FaceBook Stat scopri chi visita la tua pagina di facebook e cosa vede di te http://www.facebook.com/group.php?gid=59102393981&ref=mf (Facebook non permette a nessuno queste funzioni)

Scopri chi ti BLOCCA o LIMITA su facebook http://www.facebook.com/group.php?gid=63868475890 (Facebook non permette a nessuno queste funzioni)

Facebook Statistics: scopri chi visita il tuo profilo su Facebook! http://www.facebook.com/group.php?sid=f011a56aaba99534adb5a9861c150d95&gid=51694978601 (Facebook non permette a nessuno queste funzioni)

SCOPRI CHI VISITA IL TUO PROFILO SU FACEBOOK !! http://www.facebook.com/home.php#/group.php?gid=59454312174 (Facebook non permette a nessuno queste funzioni)

Altri post sullo stesso argomento di catepol consigliati:

Post pubblicato da Caterina Policaro su: Catepol 3.0

LE BUFALE SU FACEBOOK: NON CASCATECI!!! (3)

Category : 2puntozeropertutti

Il New York Times arruola i local blogger.

mer, 4th marzo, 2009 - Posted by - Commenti disabilitati

thelocal1

Da lunedi scorso sul sito del New York Times è stata attivata una nuova sezione, The Local, che riporta le news locali  di due aree geografiche. Ogni area è curata  da una redazione composta da un giornalista del NYT che vive in quella zona e da blogger locali ed è aperta ai contributi dei lettori che possono inviare immagini, video, segnalazioni.

Nella sezione Who’s Who vengono presentati con pari rilievo i giornalisti professionisti e i blogger.

È un esperimento che sicuramente ha le sue radici nella crisi dei quotidiani e in particolare delle pagine locali, sempre meno sostenibili con una redazione tradizionale,  ed è un progetto pilota che intende sperimentare nuove forme di giornalismo partecipativo.

Per quanto riguarda il modello di business che dovrebbe sostenere l’iniziativa, quello più ovvio è la raccolta pubblicitaria locale, anche se TechCrunch avanza qualche dubbio e dalle stesse pagine di The Local, in un elenco di Faq realizzato da una delle due redazioni, alla consueta domanda

“How on earth does the Times expect to make money off this?”
si risponde

“We’re not sure yet. This is very much an experiment. As this venture grows, we’re hoping that a business model will emerge from it. If you’re a fledgling Internet entrepreneur and you have an idea — well, you can contribute to The Local, too.”

Un esperimento da seguire con interesse.

Category : 2puntozeropertutti

Facebook: come rimuovere le applicazioni indesiderate

mar, 3rd marzo, 2009 - Posted by - Commenti disabilitati

L’altro giorno, nell’aggiornamento di LE BUFALE SU FACEBOOK: NON CASCATECI!!! vi spiegavo come rimuovere e bloccare una applicazione malevola da Facebook, CLOSING DOWN che in pratica ci fa arrivare delle notifiche di questo tipo: “TIZIO just reported your profile as it is in violation of Terms and Conditions! Click for Details”. Se vi sono arrivate, non cliccate assolutamente ma fate quanto vi suggerisco fra poco.

E’ in giro anche un’altra applicazione malware su Facebook, dal nome Error Check System che, come vedete nell’immagine,

immagine-5vi comunica che uno dei vostri contatti Facebook ha problemi di accesso al vostro profilo, e vi chiede di cliccare sul link per visualizzare meglio i dettagli dell’errore riscontrato, anche in questo caso, non cliccate assolutamente ma fate quanto vi suggerisco fra poco.

Provo a spiegarvi con l’aiuto delle immagini, come si fa a rimuovere una applicazione indesiderata da Facebook. Vale per tutti i tipi di applicazioni, sia quelle cattive che quelle semplicemente indesiderate.

Andate su Applicazioni direttamente da questo link oppure cliccate APPLICAZIONI, in basso a sinistra sulla tua pagina di Facebook e da qui, sul menù che si apre, Clicca in alto su MODIFICA.

Clicca su Applicazioni per ottenere l’elenco delle applicazioni che hai permesso a Facebook di installare ed utilizzare.

Clicca in alto sul menù a tendina su “AUTORIZZATE” per selezionare le applicazioni che abbiamo autorizzato.

immagine-2

La pagina che appare è l’lelenco delle applicazioni che hai.

Pe ogni applicazione, come vedi, c’è sempre una X. Per rimuovere una applicazione, Clicca sopra la X

immagine-3

Apparirà una finestra nella quale facebook ti chiede se vuoi rimuovere quella applicazione. Clicca poi sopra RIMUOVI.

immagine-4

Facebook ci conferma l’avvenuta rimozione dell’applicazione. Ora clicca su OK.

Consiglio vivamente di rimuovere, se ve le trovate in elenco, sia CLOSING DOWN che Error Check System e ogni altra applicazione che abbiamo autorizzato a fare qualunque cosa (anche e soprattutto le cose di cui non capiamo l’utilità e di cui nemmeno ci ricordiamo). Le applicazioni che abbiamo autorizzato su Facebook, infatti, possono prendere dai nostri dati delle informazioni proprio perchè l’abbiamo autorizzate.

E per nostri dati si intende molto, dal profilo alla mail, al telefono, ai gusti personali ecc. ecc. Alcune di queste aplicazioni vengono anche utilizzate per far riprodurre in maniera virale su ogni account la procedura e quindi accedere ai profili e ai dati di quanti più utenti possibile.

Spero di essere stata utile. Ad ogni modo l’aggiornamento praticamente quotidiano è qui LE BUFALE SU FACEBOOK: NON CASCATECI!!!

Altri post sullo stesso argomento di catepol consigliati:

Post pubblicato da Caterina Policaro su: Catepol 3.0

Facebook: come rimuovere le applicazioni indesiderate

Category : 2puntozeropertutti