Volontariato: qualche idea per cominciare

Ognuno di noi, al di là dei nostri impegni di studio, famiglia o lavoro, ha sicuramente una causa che lo appassiona particolarmente e verso la quale sente una vicinanza molto forte a livello emotivo.

Se intendiamo dare seguito a queste nostre sensazioni agendo nel concreto per provare a rendere il mondo un posto un po’ migliore, ecco che abbiamo la possibilità di impegnarci nel volontariato, andando a unirci a una famiglia internazionale con centinaia di migliaia di membri.

Grazie al volontariato, infatti, potremo dedicare un po’ del nostro tempo a chi ne ha più bisogno, cercando di dare il nostro contributo alla comunità semplicemente mettendo a sua disposizione le nostre energie e le nostre competenze.

Se ti interessa saperne di più sul mondo del volontariato, continua a leggere: nell’articolo di oggi vedremo come muovere i primi passi nel sociale e scegliere la strada più giusta per te.

 

Cosa vuol dire fare volontariato

Infatti, la prima cosa a cui pensare è quale tipo di causa ci sta più a cuore e, di conseguenza, in cosa ci sentiamo pronti a impegnare una parte del nostro tempo libero.

Ricordiamo che il volontariato, come suggerisce il nome stesso, consiste principalmente in attività che vengono svolte senza remunerazione, fatta eccezione per quei casi in cui potrebbe essere previsto un compenso simbolico o una qualche forma di rimborso per i volontari.

In ogni caso, non ci si avvicina di certo al mondo del volontariato per arricchirsi, ma proprio per poter donare in maniera spontanea ciò che si possiede a chi ne ha più bisogno.

Scegli la causa che preferisci

Una volta fatta questa premessa, non resterà altro che pensare a quale tipo di forma di volontariato si addice meglio alla tua personalità e alle tue competenze.

Esistono mille modi per offrire un servizio alla comunità ed esistono altrettante associazioni che si occupano di tutto quello che va dall’assistenza ai malati fino alle adozioni di animali abbandonati, passando per il doposcuola o il lavoro con la terza età.

In base alla causa che senti più vicina a te, ti sarà semplice scegliere in cosa impegnarti e, di conseguenza, valutare se il carico di lavoro è tale da poter essere gestito in maniera continuativa.

Tante associazioni intorno a te

In Italia, una delle strade di introduzione al mondo del volontariato più comuni e tradizionalmente presenti nel nostro territorio è quella di matrice religiosa: oggi esistono tantissime associazioni laiche che si occupano di lavori di pubblica utilità, ma sicuramente rivolgendoti alla parrocchia della tua zona potrai ascoltare tante esperienze di volontari direttamente da chi le ha vissute.

Inoltre, potresti conoscere nuovi amici che, condividendo una passione con te, sicuramente potrebbero rivelarsi delle persone in grado di arricchire la tua vita: il volontariato, infatti, rappresenta anche un modo per conoscere nuova gente e, perché no, anche per giare il mondo.

Esistono infatti tantissime ONLUS (ovvero associazioni senza scopi di lucro) che hanno bisogno di volontari in altre parti del mondo, dove magari c’è un’emergenza in atto o semplicemente bisogno di assistenza. Il volontariato, allora, potrebbe anche diventare il tuo biglietto di partenza verso esperienze indimenticabili.

Se hai quindi una passione che desideri esprimere e provare a fare la differenza, non ti resta altro che diventare un volontario.

You may also like...