Migliori Terme della Toscana

La Toscana è una delle ragioni italiane che meglio rappresenta l’estrema varietà del nostro territorio italiano. In una sola regione è infatti possibile trovare veramente qualsiasi tipo di destinazione: dalle montagne innevate nei mesi invernali alle spiagge più rinomate e frequentate della Versilia per bagni di sole nella stagione più calda, dall’estrema varietà e tipicità della cucina della maremma ai parchi naturali nei quali ammirare animali diversi fra loro muoversi in piena libertà. Tutto questo senza dimenticare uno dei motivi per i quali questa bellissima regione del centro Italia è così richiesta per vacanze in ogni periodo dell’anno: le sue incredibili terme.

 

Anche dal punto di vista termale, quello che potremmo quasi definire eclettismo non viene a mancare. A seconda delle località e delle diverse tipologie di acque benefiche, infatti, in Toscana potrete scegliere stazioni termali indicate per migliorare la salute delle vie respiratorie, per i problemi del tratto gastroenterico e, ancora, quelle maggiormente indicate per la pelle e le sue svariate problematiche. Cerchiamo allora di scoprire nel dettaglio alcune delle migliori terme della Toscana e quali sono i loro incredibili punti di forza.

 

Chianciano: una delle più antiche stazioni termali tra tradizione ed innovazione

 

Chiunque abbia sentito parlare almeno una volta nella vita delle famose terme toscane avrà sicuramente sentito parlare anche di Chianciano, uno dei paesi sicuramente più gettonati negli ultimi anni per vacanze all’insegna del relax, del benessere e del contatto con la natura. Se credete, però, che tutto questo significhi un tuffo nel passato anche per quanto riguarda l’accoglienza ed il comfort, nulla di più sbagliato. Chianciano è infatti uno dei centri termali più antichi dell’intera regione ma in questi anni sono stati creati diversi percorsi di benessere che, associandosi ai diversi elementi (terra, aria, fuoco ed acqua) permettono di vivere delle autentiche esperienze sensoriali. Le strutture alberghiere della zona, forti di questa inestimabile ricchezza del territorio, offrono oggi ai loro ospiti centri termali con cascate, idromassaggi, aromaterapia e cromoterapia. Tutto questo in uno scenario incantevole che coniuga natura e storia rendendo una vacanza in questa città un momento di pura evasione.

 

San Filippo: per un’esperienza termale a tutta natura

 

Se siete invece tra coloro che amano mete “selvagge”e a pieno contatto con la natura senza alcun tipo di distrazione, tra le migliori terme della Toscana non possiamo non annoverare quelle di San Filippo, un paesino nella Val D’Orcia, in provincia di Siena, nella quale queste acque termali sgorgano ad una temperatura di ben 40 gradi offrendo ai turisti la possibilità di sfruttarle tutto l’anno facendo il bagno nelle caratteristiche vasche a cielo aperto. Una caratteristica particolare di queste terme è senza dubbio la cosiddetta “Balena bianca”, una cascata di acqua ternale che negli anni ha creato delle candide formazioni calcaree molto pittoresche ed uniche nel loro genere.

 

Saturnia: le grandi terme da vivere anche al chiaro di luna

 

Un’altra zona termale toscana ampiamente conosciuta e tra le migliori della regione è certamente Saturnia. Con un’espansione della sua porzione termale di ben 30 chilometri, tra le colline di Albenga e Monte Amiata, le terme di Saturnia sono caratteristiche per la particolare alternanza di cascate e vasche che permettono di immergersi senza limiti, anche di notte nella stagione più calda ad ammirare magari un romantico chiaro di luna. Qui l’acqua termale ha una temperatura media di 37.5 gradi ed un forte odore di zolfo la cui grande concentrazione si rivela un ottimo toccasana per le pelli più problematiche.

You may also like...