Tutto sui rifiuti

Innanzitutto, partiamo dalla definizione dei rifiuti, sui quali si sa molto poco. Per rifiuti, s’intendono tutte quelle sostanze o quegli oggetti che derivano da attività umane o da cicli naturali, e di cui il detentore decide di disfarsene, avendo l’obbligo o meno. I rifiuti vengono classificati in due principali categorie: i rifiuti pericolosi e non pericolosi, secondo le caratteristiche, e i rifiuti urbani e speciali, secondo l’origine.

Differenze tra rifiuti speciali, urbani e speciali pericolosi

Come accennato nel paragrafo precedente, esistono due grandi categorie di rifiuti; la differenza tra le due non sta tanto nelle caratteristiche chimiche o fisiche quanto nella loro origine, se da uno stabilimento produttivo, da un’abitazione o altro.

I rifiuti speciali sono tutti quei rifiuti che derivano da attività produttive di industrie e aziende, gestiti e smaltiti da aziende autorizzate allo smaltimento. Esistono tantissime aziende, come anche Nieco, che si occupano appunto, anche dello smaltimento dei rifiuti speciali a Roma.

I rifiuti urbani invece, sono quelli che derivano da luoghi adibiti ad abitazioni civili e sono gestiti dalla pubblica amministrazione in base ai contributi fiscali.

Vengono invece definiti rifiuti speciali pericolosi, se al loro interno è possibile trovare un’elevata concentrazione di sostanze inquinanti. E’ necessario trattare questo genere di rifiuti al fine di ridurre la loro pericolosità e cercare di renderli il più innocui possibile.

Tra i rifiuti pericolosi, è possibile trovare:

  • Lana di roccia;

  • Vernici;

  • Amianto;

  • Siti contaminati;

  • Medicinali;

  • Traversine ferroviarie;

  • Materiali da brucio;

  • Stracci e barattoli.

Gestire i rifiuti speciali non è affatto semplice; è necessario svolgere anche la più piccola delle attività seguendo alla lettera la normativa vigente e avere il massimo rispetto dell’ambiente circostante.

Nieco

Come accennato nel paragrafo precedente, un’impresa che si occupa anche dello smaltimento e del trattamento dei rifiuti speciali a Roma, è Nieco. Quest’ultima basa tutta la sua attività su un semplice ma dannoso fenomeno tipico dei nostri giorni: il consumismo.

E’ abitudine ormai per noi, ogni giorno, gettare via oggetti su oggetti che solo perché sono arrivati al termine del loro ciclo vitale, non riteniamo più necessari. Il problema è che a volte ci disfiamo di questi prodotti in modo sbagliato, non pensando magari alle potenziali risorse economiche presenti in essi o all’impatto che hanno sull’ambiente. Ecco perché è fondamentale il lavoro di imprese come Nieco!

Quest’azienda è attiva dal 1997 e il suo obbiettivo, è quello di accertarsi che i rifiuti vengano gestiti nel modo più corretto, focalizzando l’attenzione sull’economicità delle soluzioni e della salute dell’ambiente

You may also like...